Apple sta cercando di semplificare il marchio iPhone per le versioni del 2018, secondo l’analista


Apple potrebbe apportare un cambiamento importante al modo in cui annuncerà le generazioni successive di iPhone quest’anno, secondo l’analista Guggenheim Robert Cihra, lasciando a Apple l’opportunità di semplificare ciò che gli iPhone chiamano quando i nuovi modelli verranno lanciati in autunno.

iPhone X rear camera
Il cambio di numerazione per i modelli dell’anno scorso rispetto alle precedenti iterazioni dell’iPhone, con il conseguente salto del nome di “iPhone 7s” a favore di iPhone 8 e l’introduzione di iPhone X, potrebbe portare a “un marchio potenzialmente più semplice” per i famosi smartphone, Cihra scrive in una nota per gli investitori ricevuta da AppleInsider .

“Riteniamo che Apple possa utilizzare questo ciclo imminente per modificare formalmente il suo modello di denominazione / marchio dell’iPhone”, secondo l’analista, con “l’iPhone basato su LCD mid-market” chiamato semplicemente “iPhone” senza numerazione. Apparentemente l’iPhone di fascia alta per la generazione manterrà il suffisso “X” per denotare le sue maggiori specifiche.

Cambiare il modo in cui nomina le versioni successive del prodotto non è un’idea nuova, come dimostra la linea principale dell’iPad. La gamma passò dal nome dell’iPad all’iPad 2, quindi tornò a The New iPad, quindi passò al nome iPad Air della quinta generazione, prima di tornare a essere semplicemente chiamato iPad.

Un passaggio per semplificare il nome su iPhone e mantenere il marchio X potrebbe anche confondere gli utenti su tutta la linea, poiché potrebbe diventare più difficile fare riferimento a modelli specifici senza una sorta di termine identificativo.

Evidenziando la mancanza di un iPhone X “più grande” dello scorso anno, causato da una fornitura limitata di pannelli OLED, l’azienda ritiene che l’esistenza di un modello da 6,5 ​​pollici nel prossimo aggiornamento possa porre rimedio a quella che è considerata una “mancanza notevole”. Ci sono anche i “punti di forza di un solido aggiornamento” per il modello dotato di LCD, con funzionalità trasferite dall’iPhone X, compreso il rilevamento 3D e più ottimizzazione nativa dell’apprendimento automatico su dispositivo e realtà aumentata che potrebbe aiutare la sua causa.

Le attuali voci e speculazioni puntano a tre iPhone che spediscono questo autunno, con un modello LCD da 6,1 pollici di specifiche inferiori, accompagnato da versioni OLED da 5,8 pollici e 6,5 pollici.

Per l’attuale generazione di iPhone, Guggenheim ha abbassato la sua previsione annuale di crescita delle unità iPhone dal 3% su base annua a quella piatta, citando “un uptake di iPhone X più morbido del previsto” e una domanda di mercato degli smartphone sostanzialmente più debole in Cina. “Sembra che Apple alla fine non riesca a superare quello che oggi è un mercato degli smartphone senza crescita”, scrive Cihra.

Si prevede che l’aumento previsto del prezzo di vendita medio per iPhone (ASP) del 15% anno per anno contribuisca a incrementare il fatturato di iPhone di anno in anno del 14%.

In vista dei risultati del secondo trimestre di Apple, previsti per il rilascio il 1 ° maggio, Guggenheim prevede risultati in linea senza modifiche alle stime, tra cui una crescita dei ricavi del 15% su base annua a $ 60,9 miliardi e un utile per azione di $ 2,69 in aumento 28 percento sull’anno scorso.

Le stime per il trimestre di giugno, tuttavia, sono state ridimensionate, con ricavi previsti in calo da $ 52,7 miliardi a $ 49,4 miliardi e EPS in calo da $ 2,15 a $ 1,93. Si pensa anche che le spedizioni di iPhone in quel trimestre scendano dalle aspettative precedenti di 42,7 milioni a 39,4 milioni.

Lascia un commento