I prezzi delle azioni di tre fornitori Apple sono diminuiti dopo che uno di loro ha avvertito che le sue entrate derivanti da “un cliente importante” sarebbero inferiori alle aspettative …


Reuters riferisce che l’avvertimento è stato emesso dal produttore di chip austriaco AMS, che rende i sensori utilizzati nel modulo di riconoscimento facciale di iPhone X.

Le quote del produttore di chip austriaco AMS sono crollate del 14% dopo che il fornitore del gigante tecnologico Apple ha avvertito dei continui ritardi dei clienti nella finalizzazione dei piani di prodotto, infliggendo un duro colpo alle sue previsioni per il secondo trimestre.
Sebbene AMS non abbia nominato il cliente, gli analisti hanno notato che Apple è responsabile di circa la metà dei ricavi della società, e la previsione di ricavi ridotti ora seguita da vendite potenziate in seguito è una chiara corrispondenza per i componenti di iPhone.

Reuters nota che altre due aziende sono state colpite.

Dialog Semiconductor, che fornisce chip di gestione dell’alimentazione ad Apple, è sceso del 5,4% mentre STMicro, un altro fornitore di chip di sensori Apple, è sceso del 4% nelle contrattazioni iniziali prima di recuperare le perdite per scendere dell’1%.
L’analista di Barclays Andrew Gardiner ha detto che le scarse vendite di iPhone X sono state la ragione.

L’imminente fine della vita di iPhone X sta portando a un livello più profondo rispetto alle stime più caute.
Oggi è stato riportato che Apple sta cercando di ottenere risparmi sui suoi iPhone di quest’anno. Face ID può rimanere unica per iPhone (a parte il sistema di riconoscimento facciale a parte più rozzo di Samsung) poiché si ritiene che una tecnologia troppo cara per i marchi Android possa essere copiata.

Lascia un commento