iFixit ipotizza che i problemi del touchscreen iOS 11.3 non siano risolutivi, ma solo bug del software


La scorsa settimana, i rapporti hanno iniziato a mostrare che iOS 11.3 era dispositivi di bricking che erano stati riparati con schermi di terze parti . Sono emersi anche un paio di altri problemi, tra cui la nuova funzionalità Battery Health che non supporta le batterie aftermarket e la luminosità automatica e il failover True Tone su iPhone 8, iPhone 8 e iPhone X.

iFixit , tuttavia, oggi ipotizza che questi problemi siano principalmente correzioni di software, piuttosto che sforzi deliberati da parte di Apple per sabotare le riparazioni di terze parti …

Ogni volta che emergono problemi come questi, tutti sembrano saltare alla conclusione che Apple sta deliberatamente cercando di disabilitare i dispositivi che sono stati riparati da negozi di terze parti. Due anni fa, il bug dell’errore 53 affliggeva gli utenti di iPhone con pulsanti Home di terze parti , mentre l’anno scorso un problema simile al touchscreen interessava gli utenti di iPhone 7.

In entrambi i casi, Apple ha rilasciato aggiornamenti software per ripristinare funzionalità interrotte. iFixit dice che non c’è motivo di pensare che i problemi di iOS 11.3 siano qualcosa di diverso.

Innanzitutto, iFixit afferma di aver identificato il problema di Battery Health e presto sarà in grado di offrire batterie aftermarket che possono sfruttare la funzionalità, anche se non è chiaro se un aggiornamento software possa aggiungere tale funzionalità alle batterie esistenti:

Abbiamo identificato il problema con la comunicazione della batteria in iOS 11.3 e nel prossimo futuro saremo in grado di offrire batterie in grado di sfruttare appieno la funzionalità Battery Health.
Per quanto riguarda il problema dello schermo a sfioramento, iFixit dice che il problema può essere corretto retroattivamente sui display più vecchi, anche se si nota che dovrete aspettare in quanto non ci sono opzioni fai-da-te:

Lo stesso vale per il problema del touchscreen, che viene corretto sui nostri nuovi display e può persino essere corretto retroattivamente sui vecchi display con un flash del firmware (purtroppo non c’è un’opzione fai-da-te, quindi questa soluzione è tutt’altro che ideale, per ora).
Infine, iFixit dice che il problema della luminosità automatica e True Tone è più sottile, ma sembra essere una sorta di controllo dell’hardware fallito all’avvio:

La cosa interessante è che se si sostituisce a caldo il display (non consigliato, ma qualcosa che abbiamo fatto a scopo di test), il sensore continua a funzionare bene, ma viene immediatamente disabilitato al riavvio, il che ci dice che una sorta di controllo hardware è in mancanza all’avvio.
Apple ha pochi motivi per disabilitare parti di terze parti in casi come questi, anche se possiamo vedere la società che vuole mettere in guardia contro le batterie aftermarket. Ciò che ha più senso è che Apple non è in grado di testare tutte le parti aftermarket prima di rilasciare un aggiornamento, il che significa che la funzionalità potrebbe rompersi per gli utenti fino a quando l’azienda non sarà in grado di rintracciare il problema.

Lascia un commento