Analista: la lotta di Apple in Cina continuerà quest’anno con l’intensificarsi della concorrenza locale


Apple, nonostante abbia focalizzato la sua attenzione sulla Cina nel corso degli anni , ha dovuto affrontare una nuova ondata di concorrenza da parte dei produttori di smartphone locali che ne hanno ostacolato la crescita nel Paese. Un analista non vede le cose migliorare quest’anno, o …

In una nota agli investitori ottenuta oggi da CNBC , l’analista di UBS Steven Milunovich ha spiegato che il mercato degli smartphone in Cina probabilmente continuerà a rallentare quest’anno. L’analista attribuisce questo a rallentare i cicli di aggiornamento e la saturazione quando nuovi produttori di smartphone entrano nel mercato. Milunovich scrive:

“Riteniamo che sia dubbio che la Cina ritorni al suo picco del 2015 quando i marchi locali hanno raggiunto e che i cicli di aggiornamento si stanno allungando”, ha scritto l’analista Steven Milunovich in una nota ai clienti lunedì.

“Sebbene gli esperti del settore considerino modelli di acquisto ambiziosi, il mercato nel suo complesso ha iniziato a rallentare a causa della saturazione e dell’ampliamento dei cicli di aggiornamento. I nostri esperti hanno convenuto che i cicli di aggiornamento hanno iniziato ad allungarsi nel 2017 e continueranno a farlo nel 2018. ”
Per quanto riguarda specificamente Apple, Milunovich nota che il 2015 è stato il picco per le vendite di iPhone. Quell’anno, l’analista stima che la Cina abbia rappresentato il 25% delle spedizioni totali di iPhone, contro il 19% nel trimestre più recente. Per quanto riguarda il 2018, Milunovich non si aspetta molto da cambiare in quanto Apple affronta una concorrenza sempre più rigida da parte dei produttori locali che si sono “adattati” a replicare le funzionalità:

“Ci aspettiamo un mercato piatto, dare o prendere alcuni punti di crescita a seconda del mercato e del ciclo del prodotto”, ha scritto. “Continueranno le pressioni dei concorrenti locali che sono diventati esperti nel replicare rapidamente le funzionalità.”
Mentre l’ iPhone 8 avrebbe dato a Apple un piccolo bernoccolo in Cina , la società è ancora in ritardo rispetto a concorrenti come Huawei, Oppo, Vivo e Xiaomi. Se i dispositivi di punta che arrivano entro la fine dell’anno cambino o meno, resta da vedere.

Lascia un commento