Produzione di OLED per l’iPhone 2018 a partire da maggio tra contestazioni sui prezzi Apple e Samsung


La catena di approvvigionamento di Apple si sta attrezzando per avviare la produzione di pannelli OLED per i lanci di iPhone 2018 previsti per questo autunno, secondo i rapporti del settore, ma nonostante l’imminente inizio della produzione dei componenti, Apple e Samsung Display stanno ancora negoziando i prezzi dei pannelli .

In un rapporto di ETNews evidenziato da PhoneArena , Samsung Display avrebbe iniziato i preparativi con i suoi partner della supply chain per produrre nuovi schermi OLED per iPhone a partire da maggio. La linea di produzione A3 del produttore, presumibilmente arrestata prima del previsto a causa di presunti problemi con l’inventario display di iPhone X, verrà riattivata per i nuovi ordini.

Un rapporto di inizio marzo sosteneva che i profitti operativi del 2018 di Samsung derivanti da display sarebbero inferiori alle stime degli analisti, a causa delle vendite inferiori all’aspettativa dell’iPhone X. Secondo un rapporto di febbraio, Samsung avrebbe ridotto della metà l’ output del pannello OLED dal suo stabilimento di South Chungcheong, producendo 20 milioni o meno visualizzazioni per il trimestre che termina a marzo invece dei 45-50 milioni originariamente previsti.

Anche i fornitori di componenti per display dovrebbero attendere l’imminente aumento della produzione, con il nuovo lavoro che aiuta a contrastare gli effetti del trimestre stagionalmente debole. A sua volta, l’aumento del tasso di utilizzo della capacità per l’impianto Samsung Display dovrebbe contribuire a migliorare le prestazioni delle aziende partner che forniscono articoli per la costruzione di pannelli.

Il rapporto afferma che non è chiaro esattamente quanti pannelli saranno realizzati, con un funzionario del settore citato dicendo “Non siamo stati informati della quantità di produzione, stiamo osservando l’atmosfera del mercato e ci aspettiamo la quantità di produzione”.

Anche se un rapporto indica l’imminente inizio della produzione, un altro da The Bell suggerisce che Apple e Samsung Display devono ancora finalizzare un accordo di produzione. Apparentemente le due società stanno ancora negoziando il prezzo, sebbene si ritenga che sia inferiore rispetto al costo per pannello dello scorso anno.

Si dice che Apple stia cercando un prezzo inferiore invece di aumentare il volume, riducendo i costi dalle economie di scala, mentre Samsung Display sta considerando i tagli dovuti al calo del tasso di utilizzo della capacità. Il CEO di Samsung Display, Lee Dong-hoon, ha incontrato i dirigenti Apple in un viaggio di lavoro negli Stati Uniti lo scorso mese, ma la questione non è stata ancora completata.

La rivelazione che Apple e Samsung non hanno ancora concluso i negoziati si scaglia contro un rapporto di marzo in cui si affermava che i due avevano raggiunto ” termini soddisfacenti ” per la produzione di OLED, il che impedirebbe l’aumento dei costi dei pannelli. L’apparente accordo è stato raggiunto nonostante la posizione negoziale più forte di Samsung Display, a causa di Apple presumibilmente riducendo l’ordine del pannello OLED da quello che in precedenza si era impegnato ad acquistare per l’iPhone X.

La speculazione attuale suggerisce che ci saranno tre dispositivi iPhone in consegna questo autunno, costituiti da un modello OLED da 5,85 pollici insieme a un modello da 6,45 pollici e una versione LCD da 6,1 pollici. Mentre le cifre variano tra i rapporti, si ritiene che Apple stia ordinando tra 100 milioni e 130 milioni di pannelli OLED destinati agli iPhone nel 2018, con OLED che rappresenta circa la metà degli ordini del pannello di visualizzazione di Apple per tutto l’anno.

Lascia un commento