Il CEO di Dialog afferma che la società continuerà a fornire chip di gestione dell’alimentazione per iPhone fino al 2020


Alla fine dello scorso anno, Dialog Semiconductor ha ammesso che Apple potrebbe costruire i propri chip di gestione dell’alimentazione per i futuri iPhone e non basarsi più sul produttore di chip britannico per tale tecnologia. Questo fine settimana, il CEO di Dialog Jalal Bagherli ha fornito ulteriori dettagli su questo argomento, ora si aspetta che Apple utilizzi i chip Dialog per “una parte significativa dei suoi dispositivi” nel 2019 e nel 2020 (tramite Reuters ).

Quando Dialog ha ammesso che Apple potrebbe lavorare per costruire i propri chip, ha detto che non ci sono rischi per le sue offerte di fornitura per il 2018 e che la società era già in fase avanzata di collaborazione con Apple per progettare “prodotti in stile 2019” che potrebbe portare a contratti commerciali entro questo mese. Per quanto riguarda il contratto del 2018, Bagherli ha dichiarato: “I negoziati su quel chip sono ancora in corso, ma ci aspettiamo di fornire un progetto di chip per i test nel sistema del cliente nella seconda metà dell’anno”.
“Apple all’inizio dell’anno ci ha commissionato la progettazione di chip per molti dispositivi per il 2019 e il 2020”, ha detto l’eurodeputato settimanale Bagherli in un’intervista pubblicata sabato, senza fornire dettagli.
Nel corso dell’ultimo anno, si dice che le azioni di Dialog abbiano perso “oltre la metà del suo valore” per la sola preoccupazione dell’azienda di perdere affari da Apple. Secondo gli analisti, oltre il 50% delle entrate di Dialog deriva dalla fornitura di Apple con circuiti integrati di gestione dell’alimentazione – una tecnologia che molti ritengono che Apple ora abbia la possibilità di creare internamente.

Le voci di Apple che sviluppano i propri chip di gestione dell’alimentazione sono iniziate con una previsione dell’analista di Bankhaus Lampe, Karsten Iltgen, la scorsa primavera, secondo cui Apple avrebbe almeno tagliato la fornitura di chip di Dialog per i futuri iPhone. Successivamente, a novembre, Nikkei ha confermato tale previsione in un rapporto secondo cui Apple avrebbe sostituito la metà dei principali chip di gestione dell’alimentazione per iPhone con il proprio entro il 2019.

Lo stesso rapporto afferma che il chip di Apple sarà “il più avanzato del settore”, con capacità di elaborazione che consentiranno ai futuri iPhone di “monitorare e controllare meglio il consumo energetico”. Se queste voci risultassero vere, Apple potrebbe passare a fornire tutti i chip di gestione dell’alimentazione per i suoi iPhone nel 2021 e oltre.

Apple ha confermato un cambiamento simile nella creazione della propria tecnologia per i chip di elaborazione grafica dell’iPhone , ponendo fine alla dipendenza dai chip della Imagination Technology entro il 2019.

Lascia un commento