evitare l’e-mail di phishing su App Store e iTunes

La scorsa settimana Apple ha condiviso un nuovo documento di supporto progettato per aiutare gli utenti di App Store e iTunes a evitare le e-mail di phishing che imitano le e-mail legittime di Apple.

Nel documento, Apple descrive le tecniche per identificare un effettivo App Store o e-mail iTunes, che secondo la società includerà sempre un indirizzo di fatturazione corrente, a cui è improbabile che scammer abbia accesso.

Apple afferma inoltre che le e-mail da App Store, iBooks Store, iTunes Store o Apple Music non chiederanno mai ai clienti di fornire dettagli come un numero di previdenza sociale, il nome da nubile della madre, un numero di carta di credito o un codice CCV della carta di credito.

Apple consiglia ai clienti che ricevono e-mail di chiedere loro di aggiornare l’account o le informazioni di pagamento direttamente nell’app Impostazioni su iPhone, iPad o iPod touch, in iTunes o nell’App Store su un Mac o in iTunes su un PC piuttosto che attraverso qualsiasi tipo di interfaccia web.

I clienti che ricevono un’e-mail sospetta possono inoltrarla a reportphishing@apple.com e qualsiasi cliente che abbia inserito dati personali su un sito Web di truffa dovrebbe aggiornare immediatamente la propria password dell’ID Apple .

Le e-mail di truffa e phishing come quelle descritte da Apple in questo documento di supporto non sono nuove, ma al momento c’è una nuova ondata di e-mail dall’aspetto legittimo che assomigliano molto alle e-mail Apple che possono facilmente ingannare i clienti che non sanno cosa cercare.

Lascia un commento