Apple ha un piano a lungo termine, sta lavorando all’uscita dei prodotti negli anni ’20


Dopo aver ricevuto il premio “Most Innovative Company”, la rivista economica Fast Company ha pubblicato mercoledì un’intervista di ampio respiro con il CEO di Apple, Tim Cook, che copre argomenti come il mercato azionario, piani a lungo termine e l’importanza di Apple Music in fondo linea.

Il mercato azionario ha “poco o nessun effetto” sulla propensione di Apple per l’innovazione, anche se la società è un outlier, ha affermato Cook.

“Più in generale, se guardi all’America, l’orologio da 90 giorni [i risultati trimestrali] è negativo”, ha spiegato. “Perché dovresti mai misurare un’attività in 90 giorni quando i suoi investimenti sono a lungo termine?”

In questo senso, Cook ha negato che Apple segua altre società con prodotti come HomePod . Il dispositivo è il primo smartspeaker di Apple, ma spedito solo questo mese, anni dopo l’ingresso di Amazon e Google sul mercato.

“Quello che succede se guardi sotto le lenzuola, che probabilmente non lasciamo fare alle persone, è che iniziamo progetti anni prima che escano”, ha detto Cook. “Potresti prendere ognuno dei nostri prodotti – iPod, iPhone, iPad, Apple Watch – non erano i primi, ma erano i primi moderni, giusto?

“In ogni caso, se guardi a quando abbiamo iniziato, immagino che abbiamo iniziato molto prima che gli altri lo facessero, ma abbiamo preso il nostro tempo per farlo nel modo giusto, perché non crediamo nell’usare i nostri clienti come un laboratorio. abbiamo quello che penso sia unico è la pazienza. Abbiamo pazienza di aspettare che qualcosa sia grande prima di spedirlo “.

Il CEO ha osservato che la “funzione di forzatura” di Apple è il suo requisito di chip, il che significa che lo sviluppo inizia spesso tre o più anni prima che un prodotto raggiunga il mercato.

“Quindi abbiamo le cose su cui stiamo lavorando ora che sono fuori dagli anni ’20”, ha commentato, pur osservando che Apple lascia un po ‘di spazio dove è possibile migliorare un prodotto anche nei mesi precedenti alla spedizione. Pochi dei piani di Apple nell’era del 2020 sono stati rumorizzati, i principali esempi sono una cuffia avricolare e una piattaforma automobilistica auto-guida .

Su Apple Music, Cook ha sostenuto che la sua azienda è “non in esso per i soldi” in risposta all’idea che potrebbe diventare una fonte di profitto indipendente, piuttosto che un mezzo indiretto per bloccare le persone nelle piattaforme Apple.

“Penso che sia importante per gli artisti”, ha detto. “Se continueremo ad avere una grande comunità creativa, [gli artisti] devono essere finanziati”.

Alla domanda su cosa potrebbe espandersi Apple in futuro, data la marcia della tecnologia e della società, Cook ha detto che Apple non sarà distratta da ciò che non importa.

“Le priorità consistono nel dire no ad un gruppo di grandi idee, possiamo fare più cose di quelle che facevamo perché siamo un po ‘più grandi, ma nello schema delle cose rispetto alle nostre entrate, stiamo facendo pochissime cose, “disse Cook. “Voglio dire, potresti mettere tutti i prodotti che creiamo su questo tavolo, per metterlo in prospettiva. Dubito che qualcuno che è vicino alle nostre entrate potrebbe dire questo.”

Lascia un commento