La produzione di massa di iPhone 8 è ritardata a novembre

Un rapporto dalla pubblicazione cinese Economic Daily News afferma che la produzione di OLED iPhone 8 è stata ritardata a ottobre-novembre. Il portatile verrà spedito solo in piccole quantità inizialmente, con la produzione destinata al pick-up solo all’inizio del prossimo anno.
Foxconn assemblerà circa il 95% degli ordini totali per l’iPhone 8. La società cinese è anche riuscita a garantire ordini di assemblaggio in piccole quantità per gli iPhones da 4,7 pollici e da 5,5 pollici. Pegatron produrrà il resto degli iPhone 8 OLED e circa il 65% degli iPhone 7 da 4,7 pollici. Infine, Wistron sarà il principale produttore di iPhone 7 Plus di 5,5 pollici.
È interessante notare che, mentre numerosi rapporti finora indicano che la produzione di iPhone 8 è in ritardo , questa è la prima volta che si sente un ritardo di produzione per iPhone 7s e iPhone 7s Plus pure. La relazione di oggi afferma che l’iPhone 7 e l’iPhone 7s Plus entreranno in produzione in agosto presso Pegatron e Foxconn, che è un mese o due più tardi rispetto al solito tempo di Apple.
Il successore dell’iPhone 7 e dell’iPhone 7 Plus stanno però solo in modesto miglioramento sportivo, incluso il caricamento wireless, quindi non è chiaro perché la loro produzione sia stata ritardata. Tuttavia, anche se i telefoni entrano in produzione di massa in agosto, Apple dovrebbe finire per avere abbastanza quantità di portatile per soddisfare la domanda iniziale.
Per quanto riguarda l’iPhone 8, sembra che Apple abbia deciso di ritardare il ciclo produttivo per assicurarsi che sia in grado di spedire il portatile con uno scanner di impronte digitali incorporato nel suo display . Dal momento che i partner Apple sono stati affrontati problemi di resa con l’hardware richiesto, Apple sta cercando di dare loro più tempo per migliorare la propria capacità produttiva prima di lanciare l’iPhone 8. L’OLED iPhone 8 utilizza un sacco di componenti di punta che hanno finito per mettere I fornitori della catena di fornitura della società in un fix. Oltre a uno scanner di impronte digitali incorporato nel suo display, l’OLED iPhone 8 sta andando a sportare un telaio metallico con un design in vetro , una rivoluzionaria telecamera autofilettante 3D per il riconoscimento del viso / iride e una configurazione verticale della fotocamera posteriore con sensori avanzati per AR.

Apple potrebbe sostituire alcuni modelli di monitor Apple Watch in riparazione con i modelli della serie 1

Apple ha informato oggi i dipendenti del negozio e i fornitori di servizi autorizzati Apple che alcuni modelli originali di Apple Watch di prima necessità che richiedono riparazioni possono essere sostituiti con i modelli della Serie 1 Apple Watch.

Le sostituzioni sono limitate a modelli di alluminio Apple Watch in argento, spazio grigio, oro e oro rosa e sono disponibili solo in alcuni paesi che non sono stati specificati nella direttiva di Apple.

IN ALCUNI PAESI, LE PARTI DI APPLE WATCH ALUMINUM (PRIMA GENERAZIONE) (IN TUTTI I COLORI) POSSONO ESSERE SOSTITUITE CON PARTI DI APPLE WATCH ALUMINUM (SERIE 1). LA SOSTITUZIONE DEI COMPONENTI DOVREBBE ORA FUNZIONARE CORRETTAMENTE IN MOBILEGENIUS E REPAIR CENTRAL.

I modelli Apple Watch Series 1, che sono stati presentati a fianco della Watch 2 Series di Apple nel settembre del 2016, sono quasi identici ai modelli originali Apple Watch, ad eccezione del processore. Nei modelli di Apple Watch della serie 1, c’è un chip S2 dual-core aggiornato, simile al chip della serie 2, ma senza capacità GPS.

I modelli originali Apple Watch non sono più coperti dalla garanzia di un anno di Apple, ma i clienti che hanno acquistato AppleCare per i loro orologi sono ancora idonei a riparazioni a costo zero delle emissioni di fabbricazione per due anni dalla data di acquisto.

Apple potrebbe sostituire alcuni modelli di monitor Apple Apple in need di riparazione con i modelli di serie 1

Apple ha informato oggi i dipendenti del negozio e i fornitori di servizi autorizzati Apple che alcuni modelli originali di Apple Watch di prima necessità che richiedono riparazioni possono essere sostituiti con i modelli della Serie 1 Apple Watch.

Le sostituzioni sono limitate a modelli di alluminio Apple Watch in argento, spazio grigio, oro e oro rosa e sono disponibili solo in alcuni paesi che non sono stati specificati nella direttiva di Apple.
In alcuni paesi, le parti di Apple Watch Aluminum (prima generazione) (in tutti i colori) possono essere sostituite con parti di Apple Watch Aluminum (serie 1). La sostituzione dei componenti dovrebbe ora funzionare correttamente in MobileGenius e Repair Central.
I modelli Apple Watch Series 1, che sono stati presentati a fianco della Watch 2 Series di Apple nel settembre del 2016, sono quasi identici ai modelli originali Apple Watch, ad eccezione del processore. Nei modelli di Apple Watch della serie 1, c’è un chip S2 dual-core aggiornato, simile al chip della serie 2, ma senza capacità GPS.

I modelli originali Apple Watch non sono più coperti dalla garanzia di un anno di Apple, ma i clienti che hanno acquistato AppleCare per i loro orologi sono ancora idonei a riparazioni a costo zero delle emissioni di fabbricazione per due anni dalla data di acquisto.

App clips di Apple con personaggi di Disney e Pixar, nuove sovrapposizioni grafiche

Apple ha aggiornato la sua applicazione Video clip con decine di nuovi sovrapposti grafici e poster, oltre a miglioramenti di usabilità.

Gli utenti possono ora aggiungere caratteri classici Disney e Pixar ai loro video. Le clip 1.1 presentano sovrapposizioni animate di Mickey Mouse, Minnie Mouse, Duck Duck e Anatra Daisy. L’app include anche personaggi della Toy Story di Pixar e di Inside Out, in modo che gli utenti possono scegliere di star con Woody o Jessie, o mostrare le proprie emozioni con Joy, Fear e altri. Per completare la raccolta di personaggi, i nuovi disegni disegnati da Disney possono essere aggiunti ai video come carte giocate per aiutare a raccontare una storia.

Clips inoltre aggiunge 10 nuovi sovrastampa progettati da Apple e 12 poster che caratterizzano grafica drammatica, sfondi splendidi e testo animato personalizzabile, tra cui l’acqua luccicante, il fumo fluttuante in slow motion e l’arte pop-up a 3 versioni.

È possibile scaricare le clip dall’App Store gratuitamente.

TSMC si è detto di essere il solo fornitore di chip per iPhone di serie A nel 2018

All’inizio di questa settimana, una relazione del The Korea Herald ha suggerito che Samsung Electronics potrebbe tornare come fornitore per il cosiddetto chip A12 nella linea di iPhone di 2018, dopo essere stato rimosso dalla catena di fornitura di chip A serie nel 2016 e nel 2017, anni In cui Taiwan Semiconductor Manufacturing Company ha assunto tutti gli ordini. Ora, gli osservatori del settore segnalati da DigiTimes stanno prevedendo che TSMC “è ancora probabile” mantenere il suo titolo come unico produttore di chip A serie nel 2018.

Nella relazione odierna, la tecnologia di confezionamento integrata del wafer di TSMC, che il fornitore utilizza nella fabbricazione del chip di FinFET da 7 nanometri, viene considerata in gran parte superiore a qualsiasi progresso fatto da Samsung nello stesso campo. Samsung ha dichiarato di essere “aggressivamente aggredito” per gli ordini della serie A da Apple prima del 2018, ma le fonti di DigiTimes affermano che anche i legami stretti dell’azienda con OLED potrebbero non essere sufficienti affinché Apple possa aggiungere Samsung come fornitore di serie secondario A I tre iPhone riportati riportano in autunno 2018 .

È improbabile che Samsung sarà in grado di riconquistare gli ordini dei processori di applicazioni per iPhone di Apple, poiché l’imballaggio a livello di wafer in Info della casa di TSMC renderà la tecnologia FinFET a 7 nm di fonderia Taiwan più competitiva rispetto a quella di Samsung, ha detto gli osservatori.

Samsung ha afferrato gli ordini dei chip A9 di Apple per i nuovi iPad da 9,7 pollici introdotti prima nel 2017, hanno sostenuto gli osservatori. TSMC, che è già il fornitore unico dei chip A11 di Apple 10nm per i prossimi iPhone, sarà probabilmente sempre in grado di ottenere tutti gli ordini di chip di serie A di nuova generazione per la serie 2018 di iPhone di Apple con il suo processo FinFET a 7nm, hanno detto gli osservatori.

L’innovazione di TSMC nel packaging backend svolge un ruolo chiave nel garantire gli ordini esclusivi per i processori di Apple per i prossimi iPhone, osservarono gli osservatori.
Nella relazione di martedì, si è detto che il co-amministratore delegato di Samsung Electronics Kwon Oh-hyun ha già fatto un accordo con Apple sulla produzione di chip di 2018 durante una visita a Cupertino il mese scorso. In caso contrario, la relazione della Corea Herald era chiara sui dettagli, senza alcuna chiara indicazione su quanti ordini Samsung avrebbe potuto ottenere da un simile affare oltre a credere che la società avrebbe “condiviso alcune parti” della produzione di chip a serie con TSMC.

Se Apple tenesse TSMC come unico produttore di serie A nel 2018, segnala il terzo anno consecutivo che il fornitore ha creato i chip di iPhone da soli, seguendo l’ A10 in iPhone 7 e iPhone 7 Plus e l’ A11 nella prossima ” IPhone 8 “,” iPhone 7s “e” iPhone 7s Plus “. In caso contrario, il ritorno a chip dual-source di serie A nel 2018 sarebbe la prima volta che Apple ha fatto quel movimento dal 2015, quando Samsung e TSMC hanno fornito il chip A9 in iPhone 6s e iPhone 6s Plus, che ha frustrato alcuni utenti quando TSMC La tecnologia è stata scoperta per vantare una durata della batteria minore .

iOS 10.3.3 , rilasciato ieri, corregge una vulnerabilità particolarmente sgradevole

È sempre una buona idea accettare gli aggiornamenti dei punti di iOS non appena sono disponibili in quanto hanno generalmente importanti correzioni di sicurezza. Ma iOS 10.3.3 , rilasciato ieri, corregge una vulnerabilità particolarmente sgradevole, rendendo un aggiornamento rapido un’idea particolarmente buona …

Il documento di sicurezza di Apple lo descrive in termini piuttosto mondani.

Impatto: un utente malintenzionato potrebbe essere in grado di eseguire codice arbitrario sul chip Wi-Fi

Descrizione: Un problema di corruzione della memoria è stato affrontato con una migliore gestione della memoria.

Ma quello che Nitay Artenstein di Exodus Intelligence ha scoperto – e ha riferito a Apple – era che era in grado di sfruttare il problema per “eseguire il codice nel processore di applicazioni principale”. In altre parole, guadagnare il controllo completo del dispositivo.

Il problema sottostante è una debolezza della famiglia Broadcom BCM43xx di chip wifi. Questi sono utilizzati in ogni iPhone dall’iPhone 5 all’iPhone 7, così come il 4 ° gen iPad e successivamente, e iPod Touch 6th gen. Ma Artenstein ha trovato un modo per sfruttare il controllo del chip wifi per poi prendere il controllo del processore principale.

Ora che la vulnerabilità è fissa, Artenstein distribuirà dettagli completi alla conferenza di Black Hat la prossima settimana.

Non è la prima volta che un bug ha permesso ad un attaccante di prendere il controllo di un iPhone tramite wifi. Nel 2015, gli attaccanti sono stati in grado di disattivare completamente qualsiasi dispositivo che esegue iOS 8 nell’ambito di una determinata rete wifi.

Apple per un “sistema di trasparenza ibrida audio dell’altoparlante”


Come pubblicato dall’ufficio brevetti e marchi statunitensi, la presentazione di Apple per un “sistema di trasparenza ibrida audio dell’altoparlante” è un approccio alle moderne soluzioni di annullamento e gestione del rumore che consentono agli utenti di eliminare o ascoltare in modo selettivo i suoni da Ambiente ambientale.

A volte definito come passthrough audio, le funzionalità simili sono diventate caratteristiche comuni a valore aggiunto sulle cuffie high-end come quelle realizzate da Bose.

Gli auricolari che sigillano il canale degli orecchi tirano il doppio dovere come dispositivi di cancellazione del rumore passivo, offrendo migliori acustiche quando ascoltano musica o parlano al telefono. Quando gli utenti non stanno ascoltando attivamente o vogliono ascoltare ciò che sta accadendo nel loro ambiente, i sistemi passthrough possono essere attivati ​​per integrare il suono esterno acquisito da un microfono a bordo nel segnale audio.

La maggior parte dei produttori si basa sui microfoni e sulla tecnologia di elaborazione del suono digitale nelle loro rispettive soluzioni passanti, ma queste tecniche richiedono grandi quantità di potenza. Inoltre, la chiusura del canale uditivo si traduce in suoni amplificati eco simili alla voce di un utente o ad altri suoni come quelli creati dal movimento del corpo. Questo rumore indesiderato è indicato come effetti di occlusione o isolamento.

Per risolvere i problemi percepiti, mantenendo nel contempo l’efficienza di rendimento elevata e l’efficienza energetica dei dispositivi wireless, Apple propone un sistema ibrido di trasparenza che combina i migliori elementi delle cuffie sigillate, dispositivi “perdenti” o parzialmente non sigillati e la logica del computer integrata.

In particolare, l’invenzione richiede l’utilizzo di una valvola di passaggio acustico o di una valvola che può essere aperta (sfiatata) o chiusa a seconda della situazione. Guidati da un motore o, come rappresentato nel deposito, un’armatura bilanciata, i meccanismi della valvola sono più complessi dell’hardware statico, ma offrono una grande flessibilità nel fornire un suono ottimale agli utenti finali. Inoltre, una valvola fisica è più efficiente del potere rispetto alla costante manipolazione DSP.

Ad esempio, gli effetti di occlusione possono essere in gran parte negati sfiatando la valvola (ad esempio nel fusto di un orecchio) durante una conversazione telefonica. In alternativa, la valvola può essere chiusa quando un utente ascolta la musica, isolando così l’audio dal rumore esterno.

Apple affina l’invenzione aggiungendo in tecnologia di automazione, lasciando l’azionamento della valvola fino al circuito informatico e alla programmazione. In alcune forme di realizzazione, un microfono e un accelerometro vengono impiegati per rilevare quando un utente sta parlando nelle cuffie. I dati del sensore possono essere accompagnati da segnali provenienti da uno smartphone accoppiato, che potrebbe informare il software di gestione delle cuffie che è in esecuzione un’applicazione telefonica. Altre forme di esecuzione attivano la funzione di valvola in base ai segnali audio raccolti dall’ambiente ambiente.

I dati di movimento potrebbero anche essere utilizzati per determinare se un utente è in esecuzione o che esegue un’attività fisica. In questi casi, la valvola auricolare può essere programmata per sfogare per meglio percepire i suoni nell’ambiente circostante, come il traffico automobilistico o altre persone.

La valvola automatica può regolare anche la pressione dell’orecchio causata da fluttuazioni nell’ambiente circostante. Questa caratteristica particolare sarebbe un’accoglienza ben accolta per i frequent flyers che hanno bisogno di equalizzare la pressione durante i prelievi e gli sbarchi dell’aeromobile.

Oltre alla ventilazione passiva, Apple descrive un sistema di aumento del suono che funziona in modo simile alla tecnologia passthrough esistente. Attivato solo quando la valvola auricolare è aperta, il sistema di aumento del suono riprende l’audio da un microfono esterno, regola la frequenza e lo trasmette all’utente. L’obiettivo è quello di riprodurre il suono ambientale di un utente come se non stesse indossando le cuffie.

Per quanto riguarda l’aumento del suono è il cancellazione del rumore attivo o la cancellazione del rumore acustico, che sfrutta i dati del microfono e la circuiteria DSP a bordo per annullare i rumori indesiderati. Tali sistemi possono essere usati in combinazione con una valvola chiusa per isolare ulteriormente l’audio riprodotto.


Se Apple intenda incorporare la trasparenza audio in una futura cuffia non è chiara, anche se l’azienda sta già sviluppando componenti avanzati capaci di tali funzionalità nel suo dispositivo AirPods corrente. Il prodotto auricolare wireless vanta una serie di microfoni, nonché un accelerometro, ma manca di un fattore di forma completamente sigillato.

Oltre ai produttori di grandi nomi come Bose, alcune startup per cuffie più piccole stanno cominciando ad innovare nel campo della elaborazione del suono. Doppler Labs, ad esempio, commercializza un paio di “cuffie intelligenti” chiamate il Here One che sintonizzano selettivamente, amplificano o aggiustano la frequenza dei suoni ambientali come il discorso umano, la musica e altro ancora.

La domanda di brevetto ibrido audio passthrough di Apple è stata presentata per la prima volta nel gennaio 2016 e crede Scott C. Grinker come inventore.

watchOS 3.2.3 chiudere 10 falle di sicurezza, di cui una individuata nel Wi-Fi

Giornata all’insegna della sicurezza, dopo gli aggiornamenti di macOS Sierra 10.12.6, Safari 10.1.2, iOS 10.3.3, i Security Update 2017-003 per Yosemite e El Capitan, Apple ha reso disponibile anche watchOS 3.2.3 per chiudere ben 10 vulnerabilità che potevano mettere a rischio i dati presenti sullo smartwatch.

Anche in questo caso, le vulnerabilità riguardano il modulo Wi-Fi, Messaggi, Contatti, il kernel e alcune librerie.

Per effettuare l’aggiornamento, lanciare dall’iPhone l’app Apple Watch, quindi selezionare Generali/Aggiornamento software.

Per portare a termine con successo l’installazione di watchOS 2.0 è necessario che l’orologio sia collegato al suo speciale caricabatteria ad induzione oppure che abbia almeno il 50% di carica, e naturalmente si trovi nel raggio d’azione dell’iPhone a cui è abbinato.

Apple rilascia macOS Sierra 10.12.6: tutte le novità

Dopo cinque versioni beta, Apple ha rilasciato macOS 10.12.6 (build 16G29), e sebbene il rilascio di High Sierra sia previsto per ottobre, non dovrebbe essere ancora l’ultima versione di Sierra.

Le note di rilascio menzionano la risoluzione di un problema che impediva di fare determinate connessioni SMB dal Finder, ed un altro che causava il riavvio improvviso dei client Xsan spostando un file all’interno di un punto di relazione su un Quantum StorNext File System. Migliorata anche la stabilità dell’applicazione Terminale.

L’aggiornamento risolve un lungo elenco di vulnerabilità, ben 24, che interessavano numerosi settori del sistema operativo, tra cui Wi-Fi, Bluetooth, Kernel, i driver delle schede Intel Graphics, CoreAudio, l’applicazione Contatti, che potevano consentire ad un pirata informatico di scalare i privilegi amministratore del Mac della vittima. Molte di queste vulnerabilità riguardano anche OS X El Capitan 10.11.6, e OS X Yosemite 10.10.5 per i quali è stato rilasciato il Security Update 2017-003.

Come di consueto, l’update può essere scaricato tramite il Mac App Store.