Kuo: gli iPhone 5G del prossimo anno con una struttura in metallo ridisegnata non avranno un aumento dei prezzi


Si dice che Apple lanci quattro iPhone abilitati per il 5G nell’autunno 2020 e mentre i componenti relativi al 5G potrebbero aumentare i costi di produzione dei dispositivi da $ 30 a $ 100 a seconda del modello, l’analista Ming-Chi Kuo ritiene che Apple non aumenterà significativamente il prezzo di iPhone 5G rispetto alla gamma di quest’anno. 

I modelli iPhone 11 Pro e iPhone 11 Pro Max partono rispettivamente da $ 999 e $ 1,099 negli Stati Uniti, mentre l’iPhone 11 parte da $ 699. 




In una nota di ricerca con TF International Securities, vista da MacRumors, Kuo afferma che Apple mira invece a compensare il costo del 5G riducendo le spese della catena di approvvigionamento, includendo potenzialmente il versamento del pagamento anticipato di ingegneria non ricorrente ai fornitori di telaio e telaio in metallo riprogettati per iPhone 5G. 

L’ingegneria non ricorrente si riferisce al costo una tantum per la ricerca, la progettazione, lo sviluppo e il collaudo di un nuovo prodotto o componente.Kuo ritiene che Apple sposterà maggiormente questa ricerca e sviluppo all’interno dell’azienda. 

Mentre il pagamento di ingegneria non ricorrente in genere ha aiutato i fornitori di Apple a rimanere a galla quando le vendite di iPhone iniziano a rallentare durante la primavera e l’estate di ogni anno, Kuo ritiene che sarà meno essenziale nel 2020 e oltre poiché Apple dovrebbe iniziare a rilasciare iPhone su base biennale base andando avanti – iPhone di fascia bassa in primavera e iPhone di fascia alta in autunno. 

Kuo ha affermato in precedenza che gli iPhone 5G sfoggeranno un telaio in metallo riprogettato con un design simile a iPhone 4 , suggerendo un ritorno ai bordi più piatti. Nella nota di oggi, ha affermato che sia il telaio che il telaio degli iPhone 5G costeranno Apple in modo significativo per la produzione, forse puntando verso un design ancora più premium. 

iPhone: bug di ricarica wireless lento risolto con iOS 13.3

iOS 13.3 interesserà particolarmente coloro che passano attraverso un caricabatterie wireless per caricare il proprio iPhone.L’aggiornamento risolve un bug in cui la ricarica wireless era lenta senza una ragione apparente.


Apple ha impiegato del tempo per correggere la situazione. Questo bug è stato notato alla fine di settembre , quando iOS 13.1 era disponibile per il download per tutti. L’iPhone collocato su caricabatterie wireless aveva il diritto a una carica di 5 W, anziché 7,5 W in precedenza. Quindi, una carica dallo 0% al 100% ha richiesto 3 ore e 19 minuti con un caricabatterie wireless e un iPhone 11 con iOS 13. È andato a 4 ore con iOS 13.1 a causa della limitazione.
Apple non dice perché non è stato fino a iOS 13.3 trovare una situazione normale.L’unica nota lasciata da Apple è che l’aggiornamento disponibile da ieri risolve “un problema che può rallentare in modo anomalo la velocità di ricarica di alcuni caricabatterie wireless” . Nota la precisione di “alcuni” qui. Questo non è banale poiché i test condotti a settembre hanno dimostrato che i caricabatterie wireless Belkin, Mophie, Native Union, Anker o Logitech, venduti nell’Apple Store, avevano ancora il diritto di caricare 7,5 W con iOS 13.1.



“Powerbeats4” con supporto “Hey Siri” a cui si fa riferimento nel codice iOS 13.3

Sembra che Apple stia lavorando su nuovi auricolari wireless “Powerbeats4” per sostituire gli attuali Powerbeats3 , basati su stringhe nel codice iOS 13.3 scoperte dal collaboratore di MacRumors Steve Moser. 




9to5Mac è stato il primo a scoprire il riferimento di Powerbeats4, osservando che gli auricolari probabilmente supporteranno le mani libere “Hey Siri”. Ciò significa che Powerbeats4 probabilmente avrà un chip H1 progettato da Apple o più recente, che offre una connessione wireless più veloce e più stabile ai tuoi dispositivi. 

Con il chip H1, Powerbeats4 probabilmente supporterebbe ” Annuncia messaggi con Siri “. Se abilitato, Siri legge i messaggi in arrivo ad alta voce quando gli auricolari sono collegati al tuo iPhone o iPad con iOS 13.2 o iPadOS 13.2 o successivo, li stai indossando e il tuo dispositivo è bloccato. Siri emette un tono, quindi annuncia il nome del mittente e legge il messaggio. 

Apple ha già rilasciato Powerbeats Pro totalmente wireless con supporto “Hey Siri” all’inizio di quest’anno per un prezzo normale di $ 249,95.Powerbeats4 sarebbe probabilmente una versione più economica degli auricolari e presumibilmente si attaccherà con il cavo tra l’auricolare sinistro e destro come Powerbeats3, che costa $ 199,95. 

Non è chiaro se e quando Apple rilascerà Powerbeats4 o se quello sarà il nome finale degli auricolari rivolto al consumatore. 

Apple condivide un video girato su iPhone 11 Pro nel deserto arabo

Apple ha pubblicato un nuovo video sul suo canale YouTube. Le hanno sparato usando un iPhone 11 Pro. Dopo uno scontro sulla neve tra due squadre qualche giorno fa , Apple parte in un clima totalmente diverso. Siamo nel deserto, ad Al Kharrara, in Arabia Saudita.

“Su uno dei terreni più difficili dell’Arabia Saudita, guarda come un gruppo di piloti sauditi ha raggiunto il limite”, afferma Apple nella sua descrizione. Il video mostra una gara tra le dune con quad e motocross. Il video è stato girato con l’iPhone 11 Pro in 4K da Henrik Hansen, afferma Apple. Non abbiamo il diritto a una particolare trasformazione qui, dove Apple ne ha proposto uno per la battaglia a palle di neve.

Questo video fa parte della serie “Shot on iPhone” (Catturato con iPhone). Di tanto in tanto Apple pubblica per mostrare la qualità di foto e video offerta con il suo ultimo iPhone. Qui, Apple mette in evidenza l’iPhone 11 Pro e i suoi tre sensori. L’iPhone 11 Pro Max ha anche tre sensori, contro due per l’iPhone 11.

Aggiorna i tuoi dispositivi a iOS 13.3 per evitare questo difetto di AirDrop [Video]

Apple ha rilasciato iOS 13.3 e iPadOS 13.3 oggi al pubblico. Oltre alle nuove funzionalità e opzioni di personalizzazione descritte in precedenza, l’aggiornamento include anche un’importante correzione di sicurezza per una vulnerabilità di AirDrop che ha consentito a un utente malintenzionato di “rendere in remoto qualsiasi iPhone o iPad nelle vicinanze inutilizzabile”.


La vulnerabilità è stata scoperta da Kishan Bagaria, che lo ha segnalato ad Apple in agosto. Apple ha riconosciuto che stava lavorando a una correzione per la vulnerabilità a novembre e ha chiesto a Bagaria di non rivelare il problema fino a quando iOS 13.3 non è stato rilasciato al pubblico.

Il bug denial-of-service in questione consentiva a un utente malintenzionato di inviare spam a tutti i dispositivi iOS vicini con file tramite AirDrop.Poiché il popup AirDrop assume l’intera interfaccia utente iOS e iPadOS, gli utenti sono costretti ad accettare o rifiutare la richiesta AirDrop. Pertanto, poiché un utente malintenzionato invia notifiche di AirDrop a qualcuno, quella persona non può più fare nulla sul proprio iPhone o iPad.

Di seguito puoi vedere un video del bug in azione.Ecco come Bagaria descrive il bug denial-of-service:

Ho scoperto un bug denial-of-service in iOS che sto chiamando AirDoS che consente a un utente malintenzionato di spammare all’infinito tutti i dispositivi iOS vicini con il popup di condivisione AirDrop. Questo popup di condivisione in realtà blocca l’interfaccia utente, quindi il proprietario del dispositivo non sarà in grado di fare nulla sul dispositivo tranne Accetta / Rifiuta il popup, che continuerà a riapparire.Persisterà anche dopo aver bloccato / sbloccato il dispositivo.

iOS 13.3 e iPadOS 13.3, rilasciati oggi, risolvono questa vulnerabilità. Bagaria afferma che la soluzione di Apple era implementare un limite di tasso. Ciò significa che dopo aver rifiutato tre volte una richiesta AirDrop dallo stesso dispositivo, iOS rifiuterà automaticamente tutte le richieste successive.

iOS 13.3 include miglioramenti per ridurre al minimo i messaggi indesiderati

indesiderati
10 dic 2019 12:47 PST di Joe Rossignol
In un nuovo documento di supporto , Apple ha indicato che iOS 13.3 include miglioramenti per minimizzare ulteriormente i messaggi spazzatura nell’app Messaggi. 




Se stai cercando di inviare un messaggio a qualcuno e visualizzi un avviso sul tuo dispositivo che dice che il messaggio è stato consegnato come spazzatura, Apple ha fornito alcune potenziali soluzioni per aggirare questo:- Chiedi alla persona che stai cercando di inviare un messaggio per aggiungere il tuo numero di telefono ai loro Contatti. 
– Chiedi alla persona che stai cercando di inviare un messaggio per inviarti un messaggio per iniziare la conversazione. 
– Sul dispositivo, vai in Impostazioni> Messaggi> Invia e ricevi e assicurati che sia selezionato solo il tuo numero di telefono in Avvia nuove conversazioni da. Se viene selezionato il tuo ID Apple, i messaggi verranno recapitati come posta indesiderata. 
– Se utilizzi un iPad o iPod touch, attiva l’inoltro dei messaggi di testo dal tuo iPhone.




Apple rilascia macOS Catalina 10.15.2 con iTunes Remote per app di musica e TV

Dopo il lancio di iOS 13.3, watchOS 6.1.1 e tvOS 13.3 , Apple ha rilasciato oggi macOS Catalina 10.15.2. Questo aggiornamento include numerosi miglioramenti e correzioni di bug in tutto il sistema, tra cui alcune nuove funzionalità.

Gli utenti possono aggiornare all’ultima versione tramite Preferenze di Sistema su un Mac.
Ecco le note di rilascio per macOS Catalina 10.15.2:
L’aggiornamento macOS Catalina 10.15.2 migliora la stabilità, l’affidabilità e le prestazioni del tuo Mac ed è consigliato a tutti gli utenti.
Questo aggiornamento aggiunge le seguenti funzionalità:
Notizie Apple
Nuovo layout per Apple News + storie dal Wall Street Journal e da altri importanti quotidiani
riserve
Ottieni collegamenti a storie correlate o più storie dalla stessa pubblicazione alla fine di un articolo
Etichette “Breaking” e “Developing” per le migliori storie
Le storie di Apple News sono ora disponibili in Canada in inglese e francese
Questo aggiornamento include anche le seguenti correzioni e miglioramenti:
Musica
Ripristina la vista del browser della colonna per la gestione della libreria musicale
Risolve un problema che potrebbe impedire la visualizzazione delle copertine degli album
Risolve un problema che potrebbe ripristinare le impostazioni dell’equalizzatore musicale durante la riproduzione
iTunes Remote
Aggiunge il supporto per l’utilizzo di un iPhone o iPad per controllare in remoto le app di musica e TV su un Mac
Fotografie
Risolve un problema che potrebbe far apparire alcuni file .AVI e .MP4 come non supportati
Risolve un problema che impedisce la visualizzazione delle cartelle appena create nella vista Album
Risolve un problema per cui le immagini ordinate manualmente in un album potevano essere stampate o esportate in modo anomalo
Risolve un problema che impedisce allo strumento zoom per ritagliare di funzionare in un’anteprima di stampa
posta
Risolve un problema che potrebbe causare l’apertura delle Preferenze di posta con una finestra vuota
Risolve un problema che potrebbe impedire l’utilizzo dell’annullamento dal recupero della posta eliminata
Altro
Migliora l’affidabilità della sincronizzazione di libri e audiolibri su iPad o iPhone tramite Finder
Risolve un problema per cui i promemoria potrebbero essere fuori servizio nell’elenco smart Oggi nell’app Promemoria
Risolve un problema che potrebbe causare prestazioni di digitazione lente nell’app Note



Apple rilascia iOS e iPadOS 13.3 con limiti di comunicazione per il tempo di visualizzazione, supporto per le chiavi di sicurezza fisica Safari e altro

Oggi Apple ha rilasciato iOS 13.3, il terzo importante aggiornamento dei sistemi operativi iOS e iPadOS 13. I nuovi aggiornamenti software arrivano due settimane dopo il rilascio di iOS / iPadOS 13.2.3 e più di un mese dopo il lancio di iOS 13.2 , che ha portato nuove emoji. 

Gli aggiornamenti iOS e ‌‌‌iPadOS‌‌‌ 13.3 sono disponibili su tutti i dispositivi idonei via etere nell’app Impostazioni. Per accedere agli aggiornamenti, vai su Impostazioni> Generali> Aggiornamento software. 




iOS 13.3 continua ad aggiungere funzionalità che erano state inizialmente promesse per iOS 13 ma alla fine sono state eliminate durante il processo di beta test, con l’aggiornamento che introduce i limiti di comunicazione per il tempo di visualizzazione. 

I limiti di comunicazione consentono ai genitori di controllare chi sono in grado di contattare i propri figli, con la funzionalità che copre FaceTime, Telefono, Messaggi e Contatti iCloud . 

Le chiamate ai numeri di emergenza sono sempre consentite e, quando effettuate, disattiveranno i limiti di comunicazione per 24 ore per garantire che i bambini siano al sicuro e che non si limitino a comunicare con le persone in caso di emergenza. 

Gli aggiornamenti di iOS 13.3 e ‌iPadOS‌ 13.3 offrono il supporto per le chiavi di sicurezza conformi a NFC, USB e Lightning FIDO2 in Safari.Ciò significa che chiavi di sicurezza fisiche come YubiKey equipaggiate con Lightning possono essere utilizzate per un’autenticazione a due fattori più sicura al posto di un’opzione di autenticazione a due fattori basata su software. 

Nella sezione Tastiere dell’app Impostazioni (in Generale), c’è un nuovo interruttore che impedisce agli adesivi Animoji e Memoji di essere visualizzati come un’opzione sulla tastiera Emoji per coloro che preferiscono non vedere le opzioni degli adesivi Animoji e Memoji. 

Quando modifichi un video, c’è una nuova funzionalità che ti consente di salvare la versione modificata come nuova clip anziché sostituire l’originale, e Apple ha anche modificato l’icona dell’app Apple Watch , cambiando il colore della corona digitale da nero a grigio. 

Il nuovo Mac Pro è disponibile per l’acquisto da € 6.499

È il D-Day: i nuovi Mac Pro e Pro Display XDR sono disponibili per l’acquisto!L’ordine è stato ora effettuato su Apple Online Store .


Il Mac Pro di base fornisce un Intel Xeon W 3,5 GHz (Turbo Boost fino a 4 GHz) di 8 core, 32 GB di RAM e 256 GB di spazio di archiviazione su SDD. Due moduli MPX con un massimo di quattro schede grafiche possono essere configurati con AMD Radeon Pro 580X, AMD Radeon Pro Vega II e AMD Radeon Pro Vega II Duo. Mac Pro è dotato di due porte USB-A, quattro porte Thunderbolt 3 / USB-C con supporto DisplayPort e due porte Ethernet da 10 Gb / s.
I Saliamo a 59.539 euro prendendo la configurazione più potente con un core Intel Xeon W 28, 1,5 TB di RAM, 4 TB di memoria su SSD e schede grafiche AMD Radeon Pro Vega II Duo.


D’altra parte, c’è il display XDR Pro. È uno schermo 6K (6.016 x 3.384 pixel) di 32 pollici. La sua luminosità è costante di 1000 nits (1600 nits in punti). C’è anche una vasta gamma di colori P3 e una profondità di 10 bit per 1,073 miliardi di colori. Il monitor è venduto per 4.999 euro. Il piede dello schermo è venduto separatamente per 999 euro.

App di Apple Store riprogettata con una nuova esperienza di acquisto

Apple ha rilasciato oggi un importante aggiornamento dell’app Apple Store con una scheda Shop riprogettata che rivisita completamente l’esperienza di acquisto online. I prodotti sono ora presentati con elementi visivi più ricchi, raccomandazioni in primo piano e altro ancora.

L’ultimo aggiornamento unisce le schede Scopri e Acquista in un’unica interfaccia unificata con una serie di schede e sezioni che evidenziano nuovi prodotti, dispositivi già in tuo possesso e categorie di acquisto. Il design è simile alle storie dell’App Store, con elementi visivi a schermo intero e pulsanti di acquisto nella parte inferiore del display.Le pagine dei singoli prodotti ora offrono un’esperienza più vicina alla navigazione su Apple.com.
Apple ha inoltre aggiunto la possibilità di salvare i pass per i tuoi prelievi in ​​negozio direttamente nell’app Wallet. La funzionalità pass si estende alle prenotazioni per le sessioni Today at Apple. Ogni sessione a cui ti iscrivi ora viene fornita con un abbonamento Wallet che puoi utilizzare per effettuare il check-in al tuo arrivo.