Il test confronta le prestazioni del caricatore MagSafe su iPhone 14 Pro Max rispetto a 13 Pro Max

Apple ha introdotto MagSafe con iPhone 12 nel 2020, che funziona non solo come un modo più intelligente per collegare gli accessori all’iPhone, ma anche come soluzione di ricarica wireless. 
Ora il canale YouTube 
ChargerLAB ha effettuato alcuni test per confrontare se ci sono stati miglioramenti delle prestazioni quando si utilizza MagSafe Charger su iPhone 14 Pro Max rispetto a 13 Pro Max.


Tecnicamente, non è cambiato molto nella tecnologia MagSafe dall’iPhone 12. Tuttavia, ChargerLAB ha potuto osservare che i nuovi iPhone possono effettivamente sfruttare il caricatore MagSafe in modo più efficiente.
MagSafe è leggermente migliore su iPhone 14
I test sono stati condotti con normali caricabatterie MagSafe di Apple con firmware 247.0.0.0. 
Nei test, 
ChargerLAB ha misurato la quantità di energia trasmessa durante la ricarica, i picchi di potenza e il tempo necessario per ricaricare completamente il dispositivo. 
Ancora una volta, anche se poco è cambiato, ci sono alcune differenze interessanti nei risultati ottenuti con iPhone 14 Pro Max rispetto a iPhone 13 Pro Max.
Ad esempio, iPhone 14 Pro Max è stato in grado di mantenere la velocità di ricarica tra 16 W e 19 W per un tempo più lungo rispetto a iPhone 13 Pro Max. 
Dopo 44 minuti di ricarica, la velocità di ricarica utilizzando il caricabatterie MagSafe su iPhone 13 Pro Max è diminuita in modo significativo, mentre su iPhone 14 Pro Max ci sono voluti un’ora e quattro minuti.
Al termine dei test, iPhone 14 Pro Max ha raggiunto il 100% di carica con due ore e 18 minuti, mentre iPhone 13 Pro Max ha impiegato due ore e 26 minuti per raggiungere il 100%. 
La differenza non è così significativa, ma chi cerca una ricarica rapida in una situazione di emergenza trarrà sicuramente vantaggio da iPhone 14 Pro Max, in quanto può raggiungere il 50% di autonomia della batteria in meno tempo rispetto al 13 Pro Max.
Secondo 
ChargerLAB , la differenza nei risultati è probabilmente dovuta al 
sistema termico migliorato di iPhone 14 e iPhone 14 Pro. 
Poiché i nuovi telefoni possono rimanere raffreddati più a lungo, il sistema impiega anche più tempo per forzare MagSafe a ridurre la sua potenza. 
Ma ovviamente è ancora molto più veloce ricaricare qualsiasi modello di iPhone utilizzando un caricabatterie USB-C invece di MagSafe.

Scontri violenti tra i lavoratori dell’iPhone e la polizia per bonus non pagati, mancanza di cibo, cattiva gestione del COVID

Violenti scontri tra i lavoratori 
dell’iPhone e la polizia sono stati visti nei filmati del 
principale impianto di assemblaggio di iPhone 
di Foxconn a Zhengzhou, in 
Cina .
I lavoratori affermano che i 
bonus promessi(indicati nei rapporti locali come “sovvenzioni”) non sono stati pagati; 
che ci sono scorte alimentari e mediche inadeguate per i lavoratori rinchiusi nella struttura; 
e che l’azienda non riesce a separare adeguatamente i dipendenti infetti da quelli non infetti…


Sfondo
I guai sono iniziati quando 
si è verificata un’epidemia di COVID-19 all’interno del più grande impianto di assemblaggio di iPhone di Foxconn a Zhengzhou, noto anche localmente come iPhone City.
All’epoca, la società sosteneva che la situazione fosse sotto controllo, anche se ciò significava che le già rigide 
regole 
di produzione a ciclo chiuso erano state rese ancora più rigide. Ciò includeva la chiusura delle mense e un controllo molto stretto di dove i lavoratori potevano recarsi all’interno della struttura.
Non passò molto tempo prima che i lavoratori si lamentassero del fatto che le infezioni continuavano a diffondersi all’interno dello stabilimento e che non c’erano abbastanza cibo e medicine. 
Un numero significativo ha scelto di 
evadere dall’impianto e tornare nelle proprie città d’origine.
Foxconn inizialmente ha offerto bonus per convincere i lavoratori a rimanere, e poi 
li ha aumentati fino a dieci volte quando questo non ha funzionato. 
Le infezioni hanno continuato a diffondersi e l’impianto è stato sottoposto a 
un blocco ancora più rigoroso .
Apple ha compiuto il raro passo di avvertire che la 
disponibilità di iPhone 14 Pro sarebbe stata limitata a causa dell’interruzione, con Foxconn che ha anche avvertito che 
la crescita dei ricavi sarebbe stata invertita .
Scontri violenti visti nelle riprese video
Le riprese video (sotto) mostrano scontri tra lavoratori Foxconn e persone in abiti bianchi. 
Mentre alcuni rapporti affermano che le figure vestite di bianco sono della sicurezza Foxconn, la maggior parte li descrive come agenti di polizia. 
È noto che sia la polizia antisommossa che la polizia armata sono state inviate sul posto.
In una clip, queste figure possono essere viste calciare e calpestare qualcuno sdraiato a terra. 
In un altro, un’auto della polizia è circondata dai manifestanti. 
Una clip mostra persone ferite in un’ambulanza. 
Altri filmati mostrano molti spintoni e spintoni tra lavoratori e polizia, oltre all’uso di manganelli.
Alcuni lavoratori vengono visti anche con bastoni, vetri rotti e telecamere di sicurezza. 
BBC Newsriferisce che un “pesante dispiegamento di polizia” includeva un gran numero di ufficiali armati.
Bloomberg riferisce che i dipendenti che dovrebbero continuare a lavorare sulle linee di produzione non hanno fiducia nei risultati negativi dei test.
In un video, lavoratori arrabbiati hanno circondato un manager silenzioso e abbattuto in una sala conferenze per esprimere lamentele e mettere in dubbio i risultati dei test Covid. 
Non è chiaro quando sia avvenuto l’incontro.
“Sono davvero spaventato per questo posto, ora potremmo essere tutti positivi al Covid”, ha detto un lavoratore maschio. 
“Ci stai mandando a morte”, ha detto un’altra persona.
Foxconn ha affermato che sta lavorando con il personale e i funzionari del governo locale per prevenire ulteriori violenze e ha negato le segnalazioni di bonus non pagati, affermando che avrebbe adempiuto a tutti i suoi obblighi finanziari nei confronti dei lavoratori. 
Ha anche negato le affermazioni delle nuove reclute secondo cui erano alloggiate in dormitori con lavoratori esistenti che erano risultati positivi al COVID.

In tali condizioni caotiche, spesso può rivelarsi estremamente difficile determinare la realtà delle affermazioni contrastanti. Qualunque sia la verità, tuttavia, è chiaro che molti lavoratori non hanno fiducia nella gestione dell’epidemia da parte di Foxconn. Ci auguriamo che Apple abbia inviato una squadra allo stabilimento per indagare sugli eventi e garantire che vengano messe in atto adeguate protezioni per i lavoratori.

Risolvere questa situazione è reso molto più difficile dalla risposta ufficiale della Cina alla pandemia. Il paese ha insistito sull’utilizzo dei propri vaccini, che sono molto meno efficaci di quelli disponibili nella maggior parte dei paesi, e su una politica COVID Zero in cui anche piccoli tassi di infezione si traducono in blocchi in tutta la città. Tuttavia, la produzione a circuito chiuso gestita con cura, in cui i lavoratori rimangono nella struttura 24 ore su 24, 7 giorni su 7 fino a un mese alla volta, sarà sempre dura.

Con simili scontri violenti in altre fabbriche e in altre città, è chiaro che la pazienza della popolazione è al limite e che prima o poi il governo cinese dovrà ripensare la sua risposta al COVID.

Tim Cook parla di chiamate satellitari di emergenza su iPhone 14 e Twitter sull’App Store

La CBS ha rilasciato la sua intervista con Tim Cook, dopo aver offerto un estratto all’inizio di questa settimana riguardante le assunzioni. Il capo di Apple discute delle chiamate di emergenza via satellite disponibili con l’iPhone 14, dell’importanza della privacy e del destino dell’applicazione Twitter sull’App Store.

Tim Cook

Tim Cook promuove le chiamate satellitari

Le chiamate di emergenza via satellite sono disponibili a partire da questa settimana su iPhone 14 e iPhone 14 Pro , prima negli Stati Uniti e in Canada. Arriveranno in Francia il mese prossimo. L’idea è quella di poter contattare i servizi di emergenza quando non si dispone di rete cellulare o connessione Wi-Fi.Il tuo iPhone può così passare attraverso un satellite per effettuare il collegamento con i servizi di emergenza e trasmettere informazioni come la tua geolocalizzazione e il tuo problema.

Ecco cosa ha detto Tim Cook al riguardo:

Sono un escursionista e spesso vado in posti dove non c’è rete, e non vuoi neanche le torri cellulari all’esterno. Ma ora avere la possibilità di entrare in contatto in caso di emergenza è enorme. Sai, se vai nei parchi nazionali, in gran parte non sono coperti dal servizio cellulare, e così succede sempre alle persone, ed è fantastico poter parlare con un satellite a migliaia di chilometri di distanza viaggiando a più superiore a 24.000 km/h.

Privacy, Twitter e il futuro

In tema di privacy, il boss di Apple ha ribadito che si tratta di un diritto fondamentale, sottolineando che l’azienda non crede nel “succhiare [i dati degli utenti] nel cloud per prendere decisioni da loro”. Tim Cook ha aggiunto: “Crediamo nell’ottenere il minimo indispensabile di informazioni di cui abbiamo bisogno per fornire un servizio a qualcuno”.

C’è anche il caso dell’applicazione di Twitter. Rimarrà sull’App Store ora che Elon Musk è il proprietario e ci si lascia andare a certi livelli? “Dicono che continueranno a moderare, e conto su di loro per farlo perché non credo che nessuno voglia davvero incitare all’odio sulla loro piattaforma “, ha detto Cook.

Infine, al leader è stato chiesto del suo futuro in Apple e vuole essere vago. “È il privilegio di una vita essere qui”, ha detto. “Posso lavorare con persone con cui mi piace davvero lavorare e con cui passare il tempo. E così, c’è molta gioia nella mia vita grazie ad Apple. Ed è davvero difficile immaginare la vita senza Apple.

L’ultima beta di iOS 16.2 ti consente di disabilitare lo sfondo e le notifiche per Always On Display

Con la 
terza beta di iOS 16.2 fornita agli sviluppatori questa mattina, Apple ha aggiunto nuove funzionalità alla funzionalità di visualizzazione sempre disponibile per i modelli di 
iPhone 14 Pro .
sempre sulle opzioni di visualizzazione
Ora ci sono due interruttori per disabilitare lo sfondo o le notifiche quando sempre sul display è attivo. 
Le opzioni possono essere raggiunte aprendo l’app Impostazioni, selezionando Display e luminosità, quindi andando alla sezione Display sempre attivo.
La disattivazione dello sfondo rimuoverà lo sfondo quando è sempre attivo il display abilitato e la disattivazione delle notifiche impedirà la visualizzazione delle notifiche, lasciando solo l’ora e i widget se sono installati widget sulla schermata di blocco.

L’opzione aggiornata rende molto più semplice l’interfaccia sempre in mostra per coloro che desiderano un aspetto più minimale che potrebbe anche far risparmiare un po’ di durata della batteria.

Gli Apple Store iniziano le riparazioni dello stesso dispositivo per tutti i modelli di iPhone 14

Gli Apple Store e i fornitori di servizi autorizzati Apple in tutto il mondo sono ora in grado di completare le riparazioni della stessa unità per tutti e quattro i modelli di iPhone 14, invece di dover sostituire l’intero dispositivo, secondo un promemoria interno ottenuto da 
MacRumors .
iPhone 14 iFixit
Credito immagine: iFixit

La modifica è entrata in vigore la scorsa settimana, con Apple Store e fornitori di servizi autorizzati Apple ora in grado di ordinare parti per completare le riparazioni di iPhone 14 in negozio.


Rilasciati a settembre, gli iPhone 14 e iPhone 14 Plus standard sono dotati di un 
pannello posteriore in vetro rimovibile per facilitare le riparazioni , rendendoli i primi modelli che possono essere aperti sia dal lato anteriore che da quello posteriore dall’iPhone 4S. 
La modifica non si estende ai modelli di iPhone 14 Pro, che possono essere aperti solo dal lato anteriore.
Gli Apple Store possono 
sostituire la batteria all’interno di qualsiasi modello di iPhone 14 per $ 99 negli Stati Uniti, rispetto ai $ 69 per i modelli precedenti. 
I clienti con AppleCare+ possono sostituire gratuitamente la batteria dell’iPhone, ma solo se la batteria conserva meno dell’80% della sua capacità originale.
Anche le tariffe per il servizio fuori garanzia di Apple sono aumentate per alcune altre riparazioni di iPhone 14. 
Ad esempio, negli Stati Uniti, Apple addebita $ 379 per riparare il vetro rotto sul display di un iPhone 14 Pro Max, rispetto ai $ 329 per la stessa riparazione su un iPhone 13 Pro Max. 
La pagina di riparazione e assistenza per iPhonedi Apple 
delinea le spese di riparazione aggiuntive.


Apple rilascia l’aggiornamento del firmware per AirTag

Apple ha rilasciato oggi un nuovo aggiornamento del firmware progettato per i suoi tracker di articoli AirTag, con il firmware con un numero di build aggiornato di 2A24e, rispetto al firmware 1A301 
rilasciato ad aprile.
Nuovo firmware AitTag
Apple non fornisce note di rilascio per gli aggiornamenti AirTag, quindi non sappiamo cosa c’è di nuovo in questo aggiornamento.
Non è possibile forzare un aggiornamento AirTag, poiché è qualcosa che viene eseguito over-the-air tramite un 
iPhone connesso . 
Per assicurarti che l’aggiornamento avvenga, puoi mettere il tuo AirTag nel raggio di portata del tuo ‌‌iPhone‌‌, ma devi attendere che il firmware venga implementato sul tuo dispositivo. 
Puoi controllare la versione attuale del firmware dell’AirTag tramite l’ app 
Dov’è , con le istruzioni 
disponibili nel nostro come .

Apple fornirà questo firmware su base continuativa, distribuendolo ai proprietari di AirTag a partire da oggi e fino al 1° dicembre. Questa sequenza temporale di rilascio scaglionata consente ad Apple di assicurarsi che l’aggiornamento del firmware funzioni come previsto prima che venga fornito a tutti gli utenti.

Autonomia: l’iPhone 14 Pro Max schiaccia la concorrenza

chip A16 dell’iPhone 14 Pro Max fa la differenza

In concreto, l’esperimento viene condotto utilizzando bracci motorizzati che utilizzano diverse applicazioni, messaggistica e navigazione in Internet. Procedendo allo stesso modo tra i diversi dispositivi, è apparsa una differenza di dimensioni. Quindi, mentre il Galaxy S22 Ultra di Samsung era già scaricato, l’iPhone 14 Pro Max aveva ancora una carica del 25%. Il tempo di utilizzo dell’iPhone 14 Pro Max è stato quindi di 11 ore e 44 minuti in modalità attiva e 16 ore in modalità standby.

E per quanto riguarda Google Pixel 7, non è meglio. L’iPhone 14 Pro Max è durato 25 minuti in più rispetto al suo rivale, afferma PhoneBuff , anche se questo modello dovrebbe essere dotato di una batteria più resistente.

Secondo i test effettuati da PhoneArena che hanno confrontato l’autonomia di Samsung Galaxy S22 Ultra, Google Pixel 7 Pro e iPhone 14 Pro Max, quest’ultimo è il più resistente.

Allora come si spiega questo risultato? Il modello Apple ha una batteria da 3200 mAh, non così alta per uno smartphone di fascia alta, se non che i consumi sono notevolmente gestiti dall’ultimo chip A16.

Gli utenti iPhone in Colorado ora possono aggiungere ID all’app Wallet

proprietari di iPhone e Apple Watch in Colorado ora possono 
aggiungere i loro ID e licenze all’app Wallet per fungere da forma di identificazione al posto di una carta fisica.
ID portafoglio colorado
Il Dipartimento delle entrate del Colorado ha annunciato oggi la notizia e ha affermato che l’ID o la licenza basati su Wallet possono essere presentati a determinati checkpoint TSA all’aeroporto di Denver.




Apple con iOS 15 ha aggiunto il supporto per consentire agli utenti degli stati statunitensi partecipanti di aggiungere le proprie licenze e ID di stato all’app Wallet e, finora, Arizona, Maryland e Colorado supportano la funzione.

Anche Connecticut, Georgia, Hawaii, Iowa, Kentucky, Mississippi, Ohio, Oklahoma e Utah stanno lavorando al supporto.

Apple che prepara iOS 16.1.1 poiché il bug Wi-Fi diffuso persiste

Apple sta preparando un aggiornamento iOS 16.1.1 per 
iPhone per risolvere bug e problemi riscontrati dagli utenti dopo il primo importante aggiornamento del sistema operativo 
iOS 16 due settimane fa, incluso un bug Wi-Fi persistente che ha infastidito i clienti “iPhone”.
iOS 16
MacRumors la scorsa settimana ha visto segni di dispositivi con iOS 16.1.1 nelle analisi del nostro sito Web, indicando che l’aggiornamento è in fase di test all’interno di Apple e potrebbe vedere un lancio nel prossimo futuro. 
Sebbene non sia chiaro cosa includerà l’aggiornamento, è possibile che possa correggere un 
bug Wi-Fi diffuso e persistente che ha avuto un impatto sugli utenti. 
Il bug fa sì che l’‌iPhone‌ di un utente si disconnetta casualmente dal Wi-Fi quando lasciato in standby, ad esempio durante la notte o in altre situazioni.
Oltre alla correzione del bug del Wi-Fi, Apple potrebbe rispondere ai reclami di vecchia data degli utenti dal lancio di ‌iOS 16‌ a settembre, inclusi segnalazioni di esaurimento della batteria, ricerca Spotlight lenta e animazioni lente sui modelli di 
iPhone 14 Pro quando esci dalle app. 
Per le nuove funzionalità, iOS 16.1.1 potrebbe includere l’SOS di emergenza via satellite per i 
modelli iPhone 14 e “iPhone 14 Pro”.


Mark Gurman di Bloomberg ha 
recentemente affermato nella sua newsletter Power On che è probabile che Apple rilasci Emergency SOS via satellite tramite un aggiornamento a ‌iOS 16‌ a novembre, che potrebbe rivelarsi iOS 16.1.1. 
MacRumors non ha visto alcun segno di altri aggiornamenti di iOS 16.1.X nelle nostre analisi al momento della scrittura. 
Apple non ha ancora fornito informazioni specifiche su quando Emergency SOS via Satellite sarà disponibile per gli utenti oltre a quanto detto a novembre.
Apple sta attualmente testando pubblicamente iOS 16.2 e iPadOS 16.2 con sviluppatori e membri del programma beta pubblico. 
iOS 16.2 dovrebbe essere 
lanciato a metà dicembre .


Integrazione Apple Tap to Pay in arrivo su PayPal e Venmo iOS Apps

Le app PayPal e Venmo iOS offriranno presto la funzionalità Tap to Pay di Apple su 
iPhone , consentendo ai commercianti che utilizzano PayPal o Venmo di accettare carte di debito o di credito contactless e pagamenti con portafoglio mobile, incluso 
Apple Pay .
Apple Tocca per pagare iPhone
PayPal ha condiviso la notizia nel suo ultimo rapporto sugli utili, che è stato rilasciato oggi.
Sfruttando la tecnologia Tap to Pay su iPhone di Apple, i clienti dei commercianti statunitensi saranno presto in grado di accettare carte di debito o di credito contactless e portafogli mobili, incluso Apple Pay, utilizzando un iPhone e l’app PayPal o Venmo iOS.

Introdotto a febbraio , Tap to Pay è progettato per consentire agli iPhone compatibili di accettare pagamenti tramite ‌Apple Pay‌, carte di credito e di debito contactless e altri portafogli digitali senza bisogno di hardware aggiuntivo.
A partire da ora, Tap to Pay è disponibile nei punti vendita Apple e Square ha anche lanciato il supporto per la funzione. 
I piccoli commercianti e rivenditori indipendenti che utilizzano Square per scopi di pagamento possono accettare pagamenti contactless direttamente nell’app Square Point of Sale senza alcun dispositivo hardware aggiuntivo Square.
Tocca per pagare è una funzione supportata su ‌iPhone‌ XS o versioni successive ed è semplice da usare. 
I venditori devono solo aprire l’app, registrare la vendita e presentare il loro ‌iPhone‌ all’acquirente, che può quindi utilizzare un metodo di pagamento contactless appropriato. 
Anche Stripe, Adyen e altri utilizzano Tap to Pay.

Oltre a introdurre il supporto per Tap to Pay, PayPal afferma che prevede anche di aggiungere ‌Apple Pay‌ come opzione di pagamento nei flussi di pagamento sulle piattaforme mercantili, inoltre a partire dal prossimo anno, i clienti negli Stati Uniti potranno aggiungere PayPal e la rete Venmo- carte di credito e di debito con marchio su Apple Wallet, utilizzandole in luoghi in cui è accettato ‌Apple Pay‌.