I futuri Apple Watch potrebbero avere la corona digitale con sensori tattili e luminosi

Apple continua a lavorare per massimizzare i benefici e le capacità della corona digitale di Apple Watch, con la ricerca di informazioni su come la rotazione fisica potrebbe essere integrata o sostituita da sensori che rilevano la luce o il tocco.
Le future corone digitali potrebbero essere dotate di sensori sensibili al tocco o alla luce

A seguito della sua recente domanda di brevetto per la sostituzione totale della corona digitale con una superficie sensibile al tocco, Apple sta anche studiando un’opzione alternativa. I futuri Apple Watch potrebbero conservare una corona fisica ma aggiungere una superficie sensibile alla luce sopra e intorno ad essa.
“[A] corona che si estende dal lato dell’alloggiamento … [sarebbe] e che definisce una superficie di imaging”, afferma Apple in “Crown for An Electronic Watch”, brevetto USA n. 20200041962 .
“La corona può includere una funzione di orientamento della luce configurata per dirigere, sull’elemento sensibile all’immagine, l’immagine di un oggetto a contatto con la superficie di imaging”, continua.
Le future corone digitali potrebbero non presentare la rotazione libera di quella attuale, ma essere “vincolate alla rotazione” in modo che possano ruotare solo di un giro.
“Ad esempio, gli utenti possono interagire con una corona ruotando la corona o, nel caso di una corona vincolata alla rotazione, facendo scorrere un dito su una superficie della corona”, continua il brevetto. “Per rilevare il movimento del dito dell’utente, una corona come qui descritta può includere una finestra sulla parte della corona che l’utente tocca quando interagisce con la corona.”
Lo scopo è quello di far agire la corona come se stesse ruotando liberamente e di farlo registrando il movimento e la velocità del dito dell’utente. Può farlo rilevando la pelle, prendendo un’immagine del dito dell’utente o rilevando variazioni di luce.
Se l’orologio acquisisce immagini attraverso la corona digitale, il brevetto afferma che è la differenza tra più fotogrammi che viene analizzata.Non è, ad esempio, una situazione simile a Touch ID in cui i dati biometrici dell’utente vengono utilizzati per determinare se la rotazione è consentita o meno.
“Al fine di rilevare il movimento utilizzando l’immagine (ad esempio l’immagine memorizzata), il sensore di immagine può analizzare più fotogrammi per determinare, ad esempio, la velocità e la direzione di una o più funzioni nell’immagine”, afferma il brevetto. “Le caratteristiche che vengono analizzate possono includere le caratteristiche della pelle di un utente (ad es. Impronte digitali, follicoli piliferi) o qualsiasi altra caratteristica rilevabile otticamente, consistenza, irregolarità della superficie, immagine o simili, di qualsiasi oggetto. In questo modo, il dispositivo può essere sensibile alla pelle (ad es. la pelle del dito o della mano di un utente), uno stilo, un dito guantato … “
Il brevetto descrive anche in dettaglio come una corona digitale potrebbe avere un sensore che rileva la luce e trasmette i dati al resto dell’orologio.
“La corona può includere un elemento trasmissivo di luce che definisce una superficie angolata configurata per dirigere la luce dalla superficie di imaging all’elemento sensibile all’immagine”, afferma. “La superficie angolata può avere un angolo configurato per produrre un riflesso interno totale della luce. Il dispositivo elettronico indossabile può inoltre includere un materiale riflettente applicato alla superficie angolata.”
Posizionare un dito sul bordo della corona digitale fisica e ruotarla potrebbe alterare i livelli di luce rilevati all’interno dell’orologio. Ciò dipende dalle condizioni di luce ambientale, a meno che lo stesso Watch non produca luce.
“L’elemento trasmissivo di luce può definire almeno parzialmente una testa della corona e un albero della corona”, afferma il brevetto. “Il dispositivo elettronico indossabile può inoltre includere una fonte di luce almeno parzialmente all’interno dell’alloggiamento e configurato per illuminare l’oggetto.”
Disegni nei metodi di dettaglio del brevetto mediante i quali informazioni chiare provenienti dalla Corona potevano essere passate nell’Orologio stesso.

Il dettaglio di un metodo per rilevare la luce potrebbe essere restituito al corpo dell’Apple Watch

Gran parte della descrizione in questa domanda di brevetto descrive in dettaglio ciò che si potrebbe presumere essere lo stesso per la corona digitale esistente nell’Apple Watch esistente. Mostra come la rotazione della corona può essere fatta passare lungo un albero e questo movimento dell’hardware può essere tradotto in istruzioni per far reagire il display.
È possibile che una corona digitale che utilizza i metodi in questa applicazione sia più precisa del sistema attuale. Tali metodi possono rendere la corona fisica meno suscettibile all’usura che otterrebbe da un sistema meccanico.
In alternativa, può darsi che questo metodo consenta che l’albero della corona digitale sia più corto di quello attuale. Ciò darebbe ad Apple più spazio all’interno dell’orologio per altri componenti.
L’applicazione è accreditata a un inventore Apple, Michael J. Beyhs. Non ha brevetti correlati, ma il suo profilo LinkedIn afferma che lavora come ingegnere hardware in Touch and Sensing Incubation per Apple.

Lascia un commento