iPhone 2020 con touch ID ultrasonico sotto il display

Nel 2018 Apple ha ufficialmente ucciso Touch ID sui suoi flagship premium. Ora c’è la possibilità che il sistema di autenticazione possa tornare su un iPhone di fascia alta l’anno prossimo.
Un paio di rapporti di Economic Daily News con sede a Taiwan suggerisconoche Apple sta toccando i partner di fornitura per un sensore di impronte digitali sotto-display, suggerendo che la società potrebbe aggiungerne uno già dal prossimo anno.
Lettori di impronte digitali sotto display
Secondo quanto riferito, Apple ha organizzato uno dei suoi rappresentanti per incontrare il produttore di touchscreen con sede a Taiwan GIS la prossima settimana.
L’argomento della discussione? Il possibile sviluppo di un iPhone con un lettore di impronte digitali sotto il display, che potrebbe essere rilasciato non appena l’anno prossimo.
EDN suggerisce che Apple intende utilizzare la tecnologia di rilevamento delle impronte digitali ad ultrasuoni di Qualcomm. Qualcomm fornisce già lettori simili di impronte digitali integrati nel display a Samsung per i suoi dispositivi Galaxy S10 e Note 10.


Lukmanazis / Shutterstock
Il motivo dell’incontro è apparentemente convincere GIS a collaborare con Qualcomm sulla tecnologia integrata nel display.

Secondo quanto riferito, Apple sta pensando di rilasciare “almeno un” iPhone con una versione più avanzata della tecnologia di lettura delle impronte digitali nel 2020, ma EDN ha notato che Apple potrebbe spingere tale periodo di tempo al 2021.
Contesto aggiuntivo Touch ID
Sebbene Apple abbia gradualmente eliminato il Touch ID con l’introduzione del suo iPhone X nel 2017, si vocifera da tempo che la società stia considerando un iPhone con autenticazione dell’impronta digitale integrata nel display.
Molte di queste prime indiscrezionisuggeriscono che l’iPhone X potrebbe essere il dispositivo per averlo, anche se la posizione ufficiale di Apple è che la tecnologia delle impronte digitali sotto il display non è mai stata pianificata per quel dispositivo.
Nonostante ciò, ci sono stati segni concreti che Apple vuole davvero un dispositivo con Face ID e Touch ID – una soluzione che avrebbe vantaggi sia per la sicurezza che per la convenienza per gli utenti.
A quanto pare, Apple vuole anche che la sua tecnologia di impronte digitali sotto il display sia una soluzione a schermo intero , il che significa che gli utenti possono autenticarsi posizionando un dito ovunque sul display.
Lo sviluppo di un iPhone con Touch ID e Face ID è stato anche corroborato da varie altre risorse affidabili, tra cui l’ analista Ming-Chi Kuo e il giornalista di Bloomberg Mark Gurman .
Per coincidenza, è qualcosa su cui sta lavorando Qualcomm, come dimostrato da una fuga da una riunione a porte chiuse durante la Mobile World Conference del 2019.

Vale anche la pena notare che Qualcomm ha presentato un nuovo sensore di impronte digitali in-display 30x20mm allo Snapdragon Tech Summit alle Hawaii. Secondo la società con sede a San Diego, quel sensore è circa 17 volte più grande di quello del Galaxy S10, secondo quanto riferito da PCMag martedì.
Altre voci sull’iPhone del 2020
Apple dovrebbe in gran parte cambiare i fattori di forma per la sua gamma iPhone 2020, introducendo nuovi iPhone da 5,4 pollici e 6,7 pollici insieme a un successore da 6,1 pollici .
Si dice anche che quei dispositivi presentino connettività 5G , display OLED in tutta la gamma e altre funzionalità come una fotocamera 3D con tempo di volo per la realtà aumentata .
Ci sono state altre voci interessanti anche sugli iPhone del prossimo anno.Una recente nota di ricerca di JPMorgan ha suggerito che Apple potrebbe rilasciare quattro nuovi iPhone il prossimo autunno, tra cui un modello di fascia media e un modello da 6,1 pollici di fascia alta.
Ci aspettiamo che Apple sveli la gamma di iPhone di punta del 2020 in occasione di un evento chiave il prossimo settembre.

Lascia un commento