Jony Ive ha lasciato apple- Il leggendario designer parte integrante

Jonathan Ive, Senior Vice President of Design at Apple Inc. smiles during the opening of the next generation Apple Store in San Francisco, California, U.S. May 21, 2016. REUTERS/Stephen Lam – S1BETFJNCRAC
Abbiamo sentito per la prima volta la scioccante notizia di giugno che il venerabile Chief Design Officer di Apple, Jony Ive, avrebbe lasciato l’azienda per intraprendere altre avventure, e sembra che oggi la mossa sia diventata ufficiale.
Sebbene originariamente non sia stata data una data specifica per la partenza di Ive, oltre a “entro la fine dell’anno”, sembra che sia giunto il momento, con Ive scomparso in modo evidente dalla Pagina dei dirigenti di Apple qualche volta questa settimana.
In precedenza, la pagina di leadership includeva Ive nella posizione numero sei, tra John Giannandrea, Senior VP della nuova divisione Apple Machine Learning e AI Strategy, e Sabih Khan, SVP of Operations di Apple. A parte il CEO di Apple Tim Cook, tutti gli altri dirigenti senior di Apple sono elencati in ordine alfabetico per cognome, con persino gli altri dirigenti di livello C come il CFO Luca Maestri e il COO Jeff Williams mescolati con i Senior VP.Inoltre, quattro dei più di 100 vicepresidenti non senior di Apple sono elencati separatamente, probabilmente a causa dei loro ruoli particolarmente singolari.

Jony Ive è stato uno dei dirigenti più longevi di Apple, è entrato a far parte dell’azienda nel 1992 ed è stato rapidamente promosso a guidare il team di progettazione nel 1996, dopo di che è stato il braccio destro di Steve Jobs per lo sviluppo del prodotto . Per anni Ive è stato semplicemente Senior VP of Design, ma nel 2015 è stata creata una posizione di massimo livello proprio per lui come “Chief Design Officer” di Apple.
Ive è stata la forza trainante di tutti i design iconici dei prodotti Apple, nel bene e nel male , dai primi iMac e Powerbook ai moderni iMac Pro e MacBook Pro, e ovviamente tutti i dispositivi mobili di Apple come iPhone, iPad, e Apple Watch. Negli ultimi anni, è stato anche al timone delle iniziative architettoniche di Apple, tra cui il nuovo campus Apple Park dell’azienda e molti dei suoi flagship Apple Store.
Apple ha annunciato la partenza di Ive all’inizio di quest’anno, rilevando che in seguito alla sua partenza, il vicepresidente di Industrial Design di Apple, Evans Hankey, e il vicepresidente di Human Interface Design, Alan Dye, avrebbero assunto il ruolo di copresidenti del gruppo di progettazione. Nessuno dei due è ancora apparso sulla pagina di leadership di Apple, tuttavia, il che significa che non ci sono più dirigenti di design visibili nel team di leadership senior.
Supponendo che Apple abbia ancora in programma di affidare Hankey e Dye alla carica quotidiana del team di progettazione, non è chiaro se manterrebbero i loro ruoli di vicepresidente esistenti o saranno promossi a vicepresidenti senior.Entrambi attualmente riferiscono al COO di Apple Jeff Williams, a cui apparentemente è stata data la responsabilità generale per la progettazione di software e hardware.
Dopo che la partenza di Ive è stata annunciata a giugno, alcuni hanno suggerito che erano in realtà anni in corso – che il leggendario capo del design aveva rallentato e perso l’entusiasmo per il design del prodotto, e che in realtà questo avrebbe potuto addirittura spronare il suo passaggio a lavorare su Apple le imprese di architettura invece, in modo molto significativo nel nuovo campus di Apple Park.

A seguito di quel rapporto, tuttavia, l’amministratore delegato di Apple Tim Cook ha confutato , definendo una storia del Wall Street Journal su Ive insoddisfatta della direzione del design di Apple come “assurda” con conclusioni che “semplicemente non corrispondono alla realtà”.
Indipendentemente dalle motivazioni alla base della partenza di Ive, tuttavia, è chiaro che ha deciso che era tempo per lui di passare a nuove avventure. Ive si concentrerà sulla sua società di design, LoveFrom , che ha iniziato in collaborazione con il leggendario designer Marc Newson, con cui è stato amico intimo per anni.Tuttavia, sembra che LoveFrom sarà in grado di contare Apple tra i suoi clienti, con il CEO di Apple Tim Cook che nota che Apple continuerà a lavorare direttamente con Ive su “progetti esclusivi” e che la società trarrà vantaggio dai suoi talenti grazie a il team che ha creato durante i suoi 20 anni di esperienza presso la Apple.

Lascia un commento