Apple ha perso denaro per le riparazioni dei dispositivi da un decennio

Apple in realtà non guadagna soldi riparando i dispositivi portati dai clienti. In realtà, la società afferma che sta perdendo denaro da anni.
Mercoledì il gigante della tecnologia di Cupertino ha rivelato che il costo per gestire i suoi programmi di riparazione supera qualsiasi entrata che ne derivi.Ecco cosa ha detto Apple (e cosa significa per gli utenti).
Sonda congressuale
Le entrate del programma di riparazione di Apple sono state rivelate in una lettera che la società ha inviato al Congresso in risposta a una sonda antitrust lanciata dal comitato giudiziario della Camera.

Mentre molte delle risposte fornite da Apple erano attese, la lettera rivelava alcuni dettagli interessanti sulle politiche e sui programmi di riparazione dell’azienda in generale.
Ad esempio, i legislatori hanno chiesto informazioni sulle entrate totali dei programmi di riparazione di Apple dal 2009. In risposta, Apple ha affermato che “i costi di fornitura di servizi di riparazione hanno superato le entrate generate” ogni anno nell’ultimo decennio.
Apple ha anche fornito dettagli su quali tipi di riparazioni sono consentiti presso i fornitori di servizi autorizzati Apple (AASP) – praticamente ogni riparazione che gli Apple Store possono effettuare. Tutto ciò che non può essere gestito in un punto vendita può essere spedito ad un Centro riparazioni Apple.
È interessante notare che la società ha anche dichiarato al Congresso che non rifiuta automaticamente il servizio ai clienti che avevano effettuato una riparazione non autorizzata precedente – o un tentativo di riparazione – effettuato su un dispositivo.
Inoltre, Apple ha affermato che la presenza di componenti non originali non rende il dispositivo illeggibile per il servizio, anche se tali componenti “violano la proprietà intellettuale di Apple”.
Cosa non riparerà Apple
Apple afferma che rifiuterà di riparare i seguenti dispositivi.
Dispositivi con determinati componenti critici scambiati con componenti non originali, come la scheda logica e il contenitore.
Dispositivi che sono stati smontati al punto che sono necessari strumenti speciali.
Dispositivi con componenti falsi progettati per non funzionare.
Dispositivi che “vanno oltre la riparazione economica”.
Dispositivi che mancano di componenti o che hanno “manomissioni intenzionali progettate per frodare Apple”.
Cosa significa per gli utenti
Quando si tratta di programmi di riparazione e politiche di riparazione di Apple, la compagnia gestisce una nave abbastanza stretta. Si è da tempo opposto alla legislazione sul diritto alla riparazione e dà troppo accesso a strumenti e documenti a officine non autorizzate .

Molti di questi sforzi hanno portato alcuni nella comunità tecnologica a credere che Apple renda intenzionalmente difficile riparare i propri dispositivi in ​​modo da poter fare un angolo del mercato delle riparazioni e realizzare profitti.
Le risposte di Apple al Congresso, tuttavia, volano praticamente di fronte a quella teoria. L’attività di riparazione di Apple non è un produttore di denaro, quindi non avrebbe senso per l’azienda essere anticoncorrenziale in quella zona esclusivamente a scopo di guadagno.
Vi sono altri motivi per cui Apple potrebbe rendere le riparazioni più difficili per i clienti e i tecnici di terze parti, dalla sicurezza alla sicurezza .Se credi a quelle risposte dipende da te. Ma è sicuro dire che l’attività di riparazione di Apple non è redditizia.
Tuttavia, le risposte su quali dispositivi possono essere riparati sono piuttosto illuminanti. E sapere che gli AASP sono in grado di gestire praticamente qualsiasi riparazione che una barra Genius può fare è una conoscenza utile per gli utenti Apple che potrebbero non vivere vicino a un Apple Store.

Lascia un commento