Lo sviluppatore mostra un iPhone X con jailbreak su iOS 13.1.1 ottenuto da un nuovo exploit

Lo sviluppatore e hacker Axi0mX ha recentemente condiviso un nuovo exploit chiamato “checkm8”che offre la possibilità di effettuare il jailbreak di quasi tutte le CPU Apple serie A fino al chip A11 Bionic. Oggi lo sviluppatore ha pubblicato un video che mostra un iPhone X (che gira su chip A11) che si avvia in modalità dettagliata – qualcosa che è possibile solo con modifiche più profonde al nucleo del sistema.

Se non sei abituato al jailbreak, in genere si riferisce alla rimozione delle restrizioni del software iOS sui dispositivi Apple per installare app al di fuori dell’App Store e persino modificare l’intero sistema.
Secondo la sua descrizione del processo, sono stati necessari solo due secondi per eseguire il jailbreak del dispositivo utilizzando questo nuovo exploit. È interessante notare che l’iPhone esegue iOS 13.1.1, che è l’ultima versione del sistema operativo Apple rilasciata la settimana scorsa per tutti gli utenti. Per ora, stanno usando un metodo semi-legato, che richiede un computer per ricaricare le modifiche del sistema ad ogni riavvio.I jailbreak illimitati sono più desiderati in quanto possono avviarsi senza un computer come i normali iPhone.
Tuttavia, la cosa più importante da notare su “checkm8” è il fatto che Axi0mX lo chiama “non accessibile” poiché si basa su un exploit hardware.Ciò significa che Apple non può semplicemente patcharlo con un aggiornamento software. Per gli utenti, questo jailbreak diventa una realtà per quei dispositivi, anche se stanno eseguendo l’ultima versione di iOS.
C’è ancora molto da fare per gli sviluppatori per creare uno strumento di jailbreak funzionale che inietti rapidamente questo codice con applicazioni come Cydia su un dispositivo, ma è un vero inizio e sembra che non passerà molto tempo prima che qualcuno lo realizzi.


https://twitter.com/axi0mX/status/1178299323328499712

Lascia un commento