Apple si avvicina alla firma sui primi schermi OLED per iPhone dalla Cina

Si dice che Apple si stia avvicinando alla firma del primo ordine della società per gli schermi OLED per iPhone da una società cinese, BOE.
Finora Apple è stata dipendente da Samsung per i pannelli OLED avanzati utilizzati nella famiglia di telefoni iPhone X, una situazione in cui Apple ha lavorato duramente per cambiare …




sfondo
Samsung ha goduto di un significativo vantaggio tecnologico nei pannelli OLED flessibili avanzati ed è stata l’unica azienda in grado di soddisfare i requisiti Apple per l’iPhone X / XS in termini di qualità e produzione di volume. Né le società statunitensi né giapponesi sono state finora in grado di soddisfare le esigenze di Apple.
Ciò ha lasciato Apple costretta a effettuare tutti i suoi ordini con la società, una situazione che il produttore di iPhone cerca normalmente di evitare per motivi di rischio e potere negoziale. In effetti, il bilancio di potere è stato così fortemente ribadito a favore di Samsung che Apple avrebbe dovuto pagare Samsung con oltre 170 milioni di dollari di penalità per non aver raggiunto i livelli degli ordini promessi.
Apple è riuscita a portare online un’altra società coreana, LG , per gli iPhone di quest’anno, in parte sostenendo $ 2,7 miliardi per consentire all’azienda di creare linee di produzione appositamente per gli ordini Apple.
Altre società si contendono il business di Apple, tra cui Japan Display e China BOE.
BOE prova la produzione di schermi OLED per iPhone
A giugno è stato riferito che Apple stava “considerando” l’aggiunta del produttore di display cinese BOE all’elenco dei fornitori di schermi OLED per iPhone. Questi piani sembrano progredire ragionevolmente bene, con la Nikkei Asian Review che oggi riporta che Apple sta per firmare gli ordini BOE.
Il prossimo anno Apple è in fase di certificazione degli schermi avanzati del principale produttore cinese di display BOE Technology Group per iPhone il prossimo anno, mentre il colosso della tecnologia statunitense tenta di ridurre i costi e ridurre la sua dipendenza dalla Samsung Electronics della Corea del Sud.
Il produttore di iPhone sta “testando in modo aggressivo” i display organici a emissione di luce flessibile (OLED) di BOE, secondo quanto riferito da Nikkei Asian Review , aumentando la possibilità che Apple possa reperire per la prima volta questa tecnologia di visualizzazione avanzata dalla Cina […]
Apple sta attualmente testando i display OLED flessibili di BOE dalla struttura dell’azienda cinese a Chengdu, nella provincia del Sichuan, il primo sito cinese a produrre display così avanzati, secondo quanto riferito da due fonti al Nikkei . La BOE sta inoltre costruendo un’altra struttura nella provincia del Sichuan, che sarebbe assegnata ad Apple se effettuasse ordini, ha detto la gente.
Sembra, tuttavia, che Apple stia procedendo con cautela.
Apple deciderà entro la fine di quest’anno se assumere BOE come fornitore del suo singolo componente più costoso, hanno detto […]
Due fonti con conoscenza della situazione hanno affermato che BOE probabilmente fornirà i nuovi iPhone il prossimo anno se vincerà la certificazione. Ma si potrebbe prima chiedere di offrire display a scopo di riparazione, nonché pannelli per modelli più vecchi di iPhone, una fonte suggerita.
Ci aspettiamo che due dei tre nuovi iPhone di quest’anno abbiano schermi OLED, il successore di iPhone XS e XS Max. Il terzo modello dovrebbe continuare la tradizione iPhone XR di attaccare uno schermo LCD più economico.

Lascia un commento