Il processore a 5 nanometri di TSMC potrebbe iniziare con Apple “A14” all’inizio del 2020

Apple potrebbe spostare il processore della serie A 2020 in un processo di produzione di 5 nanometri, i commenti del CFO di TSMC Lora Ho suggerisce, con uno spostamento verso la produzione di massa del nodo dell’architettura del processore destinato ad iniziare nella prima metà del 2020, spronato da 5G richieste di smartphone.
Un esempio di un wafer utilizzato nella produzione di chip (tramite Taiwan Semiconductor Manufacturing Co., Ltd.)

L’iPhone e gli altri smartphone Apple dovrebbero essere il principale motore di crescita per il terzo trimestre di TSMC insieme ai dispositivi Internet of Things, consigliato dal CFO Lora Ho, per spiegare l’aumento previsto della domanda nella seconda metà del 2019, come rivelato dalla società giovedì . Il quarto trimestre sarà ancora più forte, favorito dalla maggiore domanda di chip per smartphone.
La crescente domanda di smartphone 5G e di apparecchiature di base sarà il principale motore per la domanda di componenti per il resto dell’anno, Ho ha detto a DigiTimes , con la società che utilizza i suoi nodi di processo avanzati e maturi per la produzione di chip in quei campi per il momento.
La domanda è sufficientemente forte che la spesa in conto capitale della società supererà una precedente stima di $ 10 miliardi a $ 11 miliardi, con un aumento delle spese pianificato sia per il processo a 7 nanometri di nuova generazione che per i nuovi nodi a 5 nanometri.
L’amministratore delegato CC Wei ha detto oggi agli investitori che TSMC è diventato “un po ‘più aggressivo” sulla sua produzione di 5 nanometri, con il produttore in pista per la produzione in volume di chip a 5 nanometri entro la prima metà del 2020. Wei ha suggerito la crescita della domanda di 5G stimolerà la necessità di una maggiore produzione di 5 nanometri e 7 nanometri.
Lo sviluppo di un nodo di processo a 5 nanometri offrirebbe vantaggi ai client TSMC che lo optano, inclusa Apple. Questo può includere il restringimento dello spazio fisico dello stampo, la riduzione del costo per chip dei wafer e il costo finale del processore, un miglioramento delle prestazioni e un minore consumo energetico.
Per Apple, l’attuale generazione A12 Bionic è realizzata utilizzando un processo a 7 nanometri, mentre la “A13” prevista per l’aggiornamento iPhone di questo autunno è inclinata per rimanere a quel livello.TSMC ha già fornito la propria infrastruttura di progettazione per la creazione di chip di processo a 5 nanometri per i clienti, e poiché Apple è un cliente importante della fonderia di chip, è probabile che sia tra i primi a trarre vantaggio dalla tecnologia quando è pronta per la produzione, possibilmente nel chip “A14”.


Lascia un commento