L’iPhone 2020 sta ottenendo questo fantastico sistema di fotocamera laser 3D

Mela
Con gli iPhone di quest’anno praticamente bloccati in termini di cosa aspettarsi, ora stiamo iniziando a sentire di più su ciò che Apple ha in serbo per la lineup di iPhone del prossimo anno . Anche se conosciamo già alcune delle grandi cose – un iPhone 5G è un dato di fatto , e ci aspettiamo di vedere alcune modifiche alle dimensioni significative , altri dettagli stanno iniziando a essere messi a fuoco.
Un nuovo rapporto di DigiTimes aggiunge più peso ai precedenti rapporti secondo cui Apple sta lavorando ad un aggiornamento della telecamera piuttosto significativo per la linea di iPhone 2020, che includerà finalmente i sensori di rilevamento 3D “Time of Flight” (ToF) che abbiamo sentito circa per un po ‘ora. Secondo il rapporto, Apple ha chiesto ad almeno uno dei suoi partner di produzione di preparare i componenti chiave utilizzati in un’implementazione di telecamere ToF, nota come Laser a emissione di cavità verticale o VCSEL in breve.
VCSEL è la stessa tecnologia utilizzata per alimentare la fotocamera TrueDepth di Apple sul lato anteriore dei modelli della serie X di iPhone per funzioni come Face ID.Aggiungendolo alla telecamera posteriore, tuttavia, si aprirà un nuovo mondo di possibilità per le applicazioni di realtà aumentata e una migliore acquisizione di foto. Inoltre, anche se Apple ha già fatto cose piuttosto magiche con funzionalità come la modalità Ritratto e l’illuminazione verticale, un sistema di videocamere VCSEL sulle fotocamere principali migliorerebbe notevolmente la qualità e le prestazioni di queste funzioni e probabilmente consentirà a Apple di creare effetti e tecniche fotografiche ancora più interessanti nel sistema di telecamere di iPhone.


Naturalmente, ne abbiamo sentito parlare per un po ‘- i rapporti precedenti prevedevano che sarebbe arrivato nel 2019– tuttavia la maggior parte di queste voci si basano sui rapporti dei fornitori, e poiché la fotocamera frontale TrueDepth utilizza anche la tecnologia VCSEL, lo scopo di Apple per questi i componenti non sono sempre chiari. Ad esempio, un rapporto del 2017 secondo cui Apple stava ordinando milioni di VCSEL per “iPhone 8” (che alla fine si rivelò essere l’iPhone X) erano in realtà per la prima implementazione dell’azienda di Face ID.
Come è diversa una telecamera posteriore 3D Time-of-Flight?
Anche se TrueDepth utilizza lo stesso tipo di tecnologia VCSEL, non è un vero e proprio sistema Time-of-Flight (ToF), quindi l’utilizzo di Apple della tecnologia per la fotocamera posteriore sarebbe fondamentalmente diverso.
Soprattutto, la fotocamera TrueDepth è progettata per funzionare solo su brevi distanze, utilizzando una tecnica a luce strutturata che dipinge il viso dell’utente con 30.000 punti laser invisibili per generare un’immagine 3D accurata in un raggio molto breve. In confronto, un sistema ToF è fondamentale per misurare gli oggetti su distanze molto più lunghe e funziona calcolando il tempo impiegato dal laser per rimbalzare sugli oggetti circostanti sia in primo piano che sullo sfondo. Ciò fornisce una misurazione estremamente accurata di quanto gli oggetti distanti siano relativi l’uno all’altro, offrendo dati affidabili sia per la fotografia di profondità di campo che per il posizionamento di oggetti virtuali in un panorama di AR.
Per dirla in prospettiva, mentre la fotocamera TrueDepth di Apple trovata su tutti i modelli di serie iPhone X funziona solo a distanze di circa 1-2 piedi, i rapporti suggeriscono che gli Apple 2020 di Apple saranno in grado di scansionare aree fino a 15 piedi dal dispositivo.
Probabilmente Apple sta lavorando per inserire questa tecnologia nell’iPhone da almeno tre anni e non c’è dubbio che il sistema di videocamere TrueDepth e Face ID sia stato semplicemente il primo passo verso questo obiettivo molto più ambizioso.La maggior parte degli analisti suggerisce che la società ha un vantaggio di due anni rispetto ai suoi rivali in questo settore, sia per la sua ricerca e sviluppo, sia per il suo successo nel bloccare in anticipo le forniture dell’hardware necessario.
Perché ci è voluto così tanto tempo?
Oltre a garantire che la tecnologia stessa soddisfi gli standard Apple, è anche necessario assicurarsi che anche le funzionalità di accompagnamento siano sempre aggiornate. Analisti come Ming-Chi Kuo hanno in precedenza suggerito che Apple è in attesa fino a cose come la connettività 5G, la tecnologia ARKit più avanzata e un database di Apple Maps più potente per sfruttare appieno ciò che un sensore ToF può fare. Questo ha senso, dal momento che Apple raramente introduce funzionalità per l’iPhone senza fornire anche applicazioni pratiche dimostrabili per loro.
È abbastanza chiaro, tuttavia, che il 2020 si preannuncia come un anno rivoluzionario per la tecnologia iPhone , ed è probabile che le voci che stiamo ascoltando ora siano solo la punta dell’iceberg in termini di ciò che vedremo nel prossimo anno. lineup di iPhone.



Lascia un commento