Apple disattiva walkie-talkie a causa di uno sfruttamento che potrebbe consentire a qualcuno di ascoltare segretamente senza consenso

Apple ha disattivato il servizio Walkie-Talkie su Apple Watch stamattina, a causa di un exploit sconosciuto che avrebbe potuto consentire a un estraneo di intercettare il microfono Apple Watch senza il suo consenso.
Apple ha dichiarato a TechCrunch che è appena venuto a conoscenza del problema. La società afferma di non credere che un attore senza scrupoli abbia approfittato della vulnerabilità.




La natura esatta del bug non è stata divulgata.
Apple ha detto che avrebbe richiesto una sequenza specifica di eventi, quindi sembra che il bug fosse intricato e non qualcosa che sarebbe incappato per caso. Questo è in contrasto con il bug di FaceTime di gruppo all’inizio dell’anno, che è stato facilmente dimostrabile da chiunque.
Per ora, il servizio Walkie-Talkie è stato disattivato. L’app non funzionerà finché Apple non risolverà il problema. Al momento non è chiaro se questo può essere risolto esclusivamente lato server o se Apple dovrà rilasciare un aggiornamento software sui dispositivi.
Uno dei difetti del fiasco sulla privacy di Group FaceTime è stato che Apple non ha agito in base alle segnalazioni ricevute settimane prima che il bug esplodesse e diventasse virale. Con la risposta odierna di Walkie-Talkie, Apple afferma che è stata “appena resa consapevole” del bug, il che implica che i loro processi di sicurezza sono stati migliorati.



Lascia un commento