Digitimes: 3D Touch rimosso da tutti i modelli di iPhone 11, Apple aggiunge BOE come secondo fornitore di schermi OLED

In una coppia di rapporti Digitimes, si dice che Apple stia rimuovendo 3D Touch da tutti i modelli di iPhone 11 e introducendo un nuovo produttore di display OLED nella sua supply chain.
Le relazioni sulle cifre sono sempre un po ‘approssimative, quindi prendi questi rapporti con un certo scetticismo. Tuttavia, ogni storia ha un senso e, in molti modi, fa il backup di bocconi di informazioni che circolavano già.




La morte di 3D Touch è stata a lungo in divenire.Nell’ultimo anno abbiamo ascoltato i mormorii di diversi analisti che Apple non avrebbe più prodotto schermi sensibili alla pressione per i suoi dispositivi. Anche 3D Touch non era presente nell’iPhone XR, anche se ciò potrebbe essere parzialmente giustificato a causa del prezzo più basso.
Ora, ci stiamo avvicinando a un ciclo dell’iPhone in cui ogni modello probabilmente non presenterà un display sensibile alla pressione e le esclusive esperienze 3D Touch non saranno disponibili. Apple ha iniziato a gettare le basi per questa transizione con modifiche dell’interfaccia utente in iOS 13 .
Il rapporto Digitimes riporta le fonti del settore per i produttori di moduli touch TPK e GIS, i principali fornitori Apple. Questi produttori alla fine faranno meno soldi per unità, in quanto i moduli touch per i nuovi iPhone saranno più semplici da realizzare e comportano un minor costo dei componenti.
Tuttavia, questi fornitori sembrano essere contenti per la loro seconda metà del 2019, per il momento, ricevendo ordini in corso per i sensori touch per i nuovi iPad e MacBook (penso: trackpad) e per la continua richiesta di modelli legacy di iPhone.
Per i suoi telefoni, Samsung è stata finora l’unico fornitore Apple di pannelli display OLED per iPhone X, iPhone XS e iPhone XS Max. (Gli schermi OLED per MacBook Pro Touch Bar e Apple Watch sono prodotti da LG, poiché utilizzano un processo e una tecnologia dello schermo leggermente diversi).
Tuttavia, Apple tende a non gradire l’approvvigionamento di parti da un solo fornitore; è più rischioso di fronte a problemi di rendimento e significa che il fornitore ha più potere nelle trattative sui prezzi.Pertanto, ha senso che Apple stia cercando di diversificare.
Digitimes dice che Apple sta valutando l’ipotesi di aggiungere BOE alla catena di fornitura, motivato dalle recenti restrizioni giapponesi sulle esportazioni in Corea che potrebbero mettere a repentaglio la produzione di OLED. Tuttavia, non sembra che un accordo sia stato ancora assicurato.
Apple è attesa per la sua lineup di iPhone (3D Touch-less) in autunno, probabilmente ad un evento mediatico di settembre.

Lascia un commento