Kuo: Apple ha migliorato la fotocamera anteriore dell’iPhone 2019 a 12 megapixel, l’obiettivo ultra-wide ‘poco appariscente’ grazie al nuovo rivestimento

Kuo ha detto oggi che Apple prevede di aggiornare la fotocamera anteriore negli iPhone 2019 da 7 megapixel a 12 megapixel. Ha anche detto che il sistema a tre telecamere che si dice molto verrà negli iPhone OLED da 6,5 ​​pollici e 5,8 pollici, aggiungendo un nuovo obiettivo super-wide da 12 megapixel.
Sia gli obiettivi grandangolari che quelli frontali saranno rivestiti in nero, per farli aderire meglio alla cornice circostante per un look “non appariscente”.




Il rapporto di Kuo indica di nuovo che il successore di iPhone XR da 6,1 pollici adotterà un sistema a doppia telecamera quest’anno.
I miglioramenti della fotocamera frontale vanno oltre l’aumento di megapixel da 7 a 12. La fotocamera cambierà anche dall’obiettivo a 4 elementi esistente a un componente dell’obiettivo a 5 elementi. La nuova fotocamera frontale sarà inclusa in tutti e tre i nuovi iPhone 2019, incluso “XR 2” o qualsiasi altro modello.
Kuo afferma che l’obiettivo ultra-wide sarà prodotto esclusivamente da Sony con un sensore da 12MP / 1um.




L’allusione a un rivestimento nero è interessante perché può aiutare la nuova protrusione quadrata della fotocamera ad apparire più esteticamente attraente.
L’idea è che sarebbe quasi impossibile vedere il nuovo obiettivo come il vetro di copertura colorato per abbinarlo alla lunetta, migliorando l’apparente simmetria estetica.
Basandosi sul modello di cui sopra del previsto urto a forma quadrata, se Apple riuscisse a far scomparire la terza telecamera sul lato destro, è probabilmente più carina di se fossero visibili tutti e tre gli obiettivi.
Aggiungendo la stessa nuova tinta della lente alla fotocamera frontale si otterrà anche l’aspetto senza cuciture dell’iPhone in quanto ci sarà più uniformità visiva nell’area del corpo del sensore (tacca).
Apple dovrebbe annunciare ufficialmente il suo trio di nuovi iPhone in autunno, probabilmente ad un evento mediatico di settembre.

Lascia un commento