L’analista di UBS dice che Apple potrebbe non essere in grado di spedire un iPhone 5G nel 2020

È risaputo che la Apple non è pronta per il debutto di un iPhone nel 2019 con le radio 5G. Apple non è mai stata tra le prime ad adottare nuovi standard cellulari e l’implementazione 5G nel 2019 è comunque molto scarsa.
Tuttavia, il consenso generale ha indicato che Apple vuole rilasciare un modello di iPhone 5G nel 2020. L’analista di UBS Timothy Arcuri ha rilasciato oggi un rapporto in cui si afferma che è probabile che Apple non sarà in grado di lanciare un iPhone 5G il prossimo anno.




L’argomento principale è che Apple non ha una scelta chiara per i modem 5G, un componente fondamentale in Apple che è in grado di spedire un iPhone compatibile con 5G. Il problema del fornitore di modem è stato evidenziato anche da Bloomberg il mese scorso .
Apple è in profonda controversia legale con il produttore di modem 5G leader, Qualcomm. Apple si è allontanata dai modem Qualcomm a partire da iPhone 7 e la serie XS di iPhone XR utilizza esclusivamente modem Intel.
Nei procedimenti giudiziari all’inizio di quest’anno, i dirigenti Apple hanno detto che preferirebbero i modem dual-source sia di Qualcomm che di Intel, ma Qualcomm si rifiuta di fornire Apple con chip mentre continuano le battaglie legali. Pertanto, senza un accordo presto, l’approvvigionamento di un chip 5G da Qualcomm è fuori dal tavolo. I casi giudiziari in corso di Apple hanno anche rivelato che la società stava esplorando le opzioni 5G già nel 2016.
Il partner ovvio per Apple è Intel. Tuttavia, la tabella di marcia del modem 5G di Intel non sta dando molti frutti al momento. Intel ha detto che punta a rilasciare chipset 5G entro la fine del prossimo anno. UBS non crede che Intel rispetterà la scadenza e sarà in grado di fornire un singolo modem 5G compatibile con i chip in tempo per la generazione di iPhone 2020. Apple ha effettivamente condotto una campagna presso l’International Trade Commission che una sentenza contro Apple nella sua causa con Qualcomm ristagnerà l’innovazione 5G, in quanto Intel non sarà in grado di competere.
MediaTek e Samsung sono possibili produttori ma UBS sostiene che le prestazioni dei chip 5G di MediaTek non sono all’altezza degli elevati standard Apple. Samsung potrebbe avere componenti tecnicamente capaci, ma Apple non vuole praticamente collaborare con Samsung per questo componente. Quest’ultimo argomento è il punto più debole di UBS dal momento che Apple non ha mai mostrato problemi nell’usare molte parti prodotte da Samsung nei suoi dispositivi fino ad ora, tra cui l’esclusività Samsung sugli ordini di schermo OLED per l’iPhone X.
A meno che Intel non possa accelerare i suoi progressi, Apple rimarrà legata a nessuno a cui rivolgersi, il che si tradurrà nei telefoni LTE per un altro ciclo. L’analista di UBS crede che Apple stia effettivamente puntando al 2021 come il primo anno per iPhone 5G, e anche quello rappresenta un “ostacolo tecnico”.
UBS teme che la mancanza di un iPhone 5G nel 2020 danneggerà le vendite di telefoni Apple a breve, ma è ottimista su una prospettiva a lungo termine grazie all’ampia base di installazioni di Apple, alla domanda di sostituzione resiliente e alle iniziative di servizi.
L’analista ha un obiettivo di prezzo di $ 215 sul titolo Apple, circa il 10% superiore all’attuale livello di trading di AAPL a $ 194.

Lascia un commento