Apple sta lavorando su una nuova tecnologia che porterà Face ID al livello successivo

Sebbene Face ID su iPhone resti lo schema di riconoscimento facciale più affidabile che puoi trovare oggi su uno smartphone, non è privo di difetti. Mentre Face ID svolge un ruolo notevole nell’identificazione dei singoli utenti e nell’individuazione degli sforzi fraudolenti di autenticazione, è ancora possibile per i gemelli di membri della famiglia che si assomigliano molto tra loro per far scattare il software. Quando è stato lanciato l’iPhone X per la prima volta, è possibile ricordare una marea di video che dimostrano che questa vulnerabilità edge-edge sta spuntando su YouTube.
Face ID non è cambiata molto dalla sua prima incarnazione, ma è pronta a cambiare una volta che Apple ha pubblicato la sua linea di iPhone 2019. Secondo una serie di fonti credibili, i prossimi modelli di iPhone di Apple includeranno una versione next-gen di Face ID che sarà sia più veloce e più affidabile. Inoltre, Apple è stata impegnata a lavorare su tecniche per discernere meglio tra gemelli, fratelli e altri membri della famiglia che hanno una strana somiglianza tra loro.
In un nuovo brevetto pubblicato questa settimana dall’USPTO, Apple descrive un metodo con il quale Face ID sarebbe in grado di sfruttare “l’imaging subepidermico” per identificare più accuratamente gli utenti. Come suggerisce il nome, l’imaging subepidermico sarebbe in grado di identificare le caratteristiche al di sotto della pelle, come vasi sanguigni e vene.
Il brevetto, che può essere visto nella sua interezza qui , recita in parte:
La valutazione delle caratteristiche subepidermiche durante il processo di autenticazione del riconoscimento facciale può essere utile per distinguere tra utenti che hanno caratteristiche facciali strettamente correlate (ad es. Fratelli o gemelli).
Inoltre, la valutazione delle caratteristiche subepidermiche può essere utilizzata per impedire lo sblocco del dispositivo da parte di un utente non autorizzato che indossa una maschera o utilizza un altro metodo di replica facciale.
Il brevetto spiega inoltre che mentre le caratteristiche facciali esterne dei parenti possono apparire simili, i modelli di vena “negli strati subepidermici del viso sono tipicamente unici per un individuo” e variano anche tra gemelli identici.
Pertanto, la valutazione delle vene (e dei pattern venosi) negli strati subepidermici del viso può essere utilizzata per distinguere tra fratelli, gemelli o altri utenti con caratteristiche facciali simili sulla superficie del viso. In alcune forme di realizzazione, le proprietà di assorbimento del sangue a una lunghezza d’onda selezionata possono essere utilizzate per rilevare la vena o altri vasi sanguigni negli strati subepidermici. Le proprietà di assorbimento dei vasi sanguigni possono essere utili per differenziare le caratteristiche della vena negli occhi dell’utente.
Mentre non è probabile che vedremo Apple implementare questa tecnologia di imaging supermo per quest’anno, il brevetto illustra che Apple sta ancora lavorando duramente per migliorare la funzionalità di Face ID e rendere il suo già sicuro schema di autenticazione biometrica molto più robusto.
Come punto di interesse, il video qui sotto mostra l’errore di Face ID quando viene presentato con due membri della famiglia che si assomigliano.

Lascia un commento