Kuo: Apple per iniziare a produrre cuffie con tecnologia AR nel quarto trimestre del 2019 – Q2 2020, fa affidamento sull’iPhone per il rendering e la connettività

Apple parla della realtà aumentata in ogni occasione, ma finora la sua feroce ambizione si è materializzata ai consumatori solo come app ARKit su iPhone e iPad. È stato ampiamente riportato che Apple sta sviluppando un prodotto AR per occhiali / cuffie.
Oggi, Ming-Chi Kuo riferisce che il primo prodotto di realtà aumentata di Apple entrerà in produzione di massa non appena il quarto trimestre di quest’anno, ma coprirà leggermente i tempi e afferma che sarà prodotto in serie entro il secondo trimestre del 2020 al più tardi .




Kuo afferma che gli occhiali AR di prima generazione di Apple saranno fortemente dipendenti dall’iPhone.
L’analista afferma che gli occhiali AR funzioneranno essenzialmente come display solo con l’attuale calcolo, rendering, connettività internet e servizi di localizzazione provenienti dall’iPhone nella tasca dell’utente. Si presume che l’abbinamento funzionerà in modalità wireless come Apple Watch, ma il report non lo dichiara esplicitamente.
A seconda dell’iPhone, Apple potrebbe creare un headset AR che è molto più leggero e comodo da indossare rispetto al tentativo di mettere tutto nell’unità, ala Oculus Go . Tuttavia, solleva anche domande ovvie come la durata della batteria sul tuo iPhone dovrà essere sacrificata per guidare l’esperienza AR sul tuo viso. Anche con l’iPhone per un cervello, Apple deve ancora progettare un sacco di tecnologia negli occhiali come il display e i sensori di profondità companion.
La cronologia coincide con un rapporto di Bloomberg pubblicato quasi due anni fa . A quel tempo, un lancio del 2020 sarebbe stato definito come un obiettivo interno aggressivo. La giuria è ancora fuori da quanto possano essere interessanti e avvincenti gli occhiali AR.Apple sta chiaramente scommettendo in grande sul fatto che sia un successo. Se la produzione sta effettivamente aumentando alla fine del 2019, un lancio di prodotti pubblici 2020 è apparentemente in arrivo.

Lascia un commento