Apple collabora con Johnson & Johnson per lo studio sulla prevenzione dell’ictus

Apple e Johnson & Johnson lanceranno uno studio più avanti nel 2019 per capire se l’Apple Watch in congiunzione con il monitoraggio del trend può aiutare a prevenire gli ictus, in particolare quelli indotti dalla fibrillazione atriale.
Monitoraggio della frequenza cardiaca di Apple Watch Series 4

Lo studio si concentrerà su pazienti di età pari o superiore a 65 anni, dato che hanno il più alto rischio di non solo fibrillazione atriale, ma anche di ictus. I dettagli su come partecipare allo studio devono ancora essere rivelati e sono previsti più avanti nell’anno.
“Riceviamo lettere di ringraziamento ogni giorno da parte dei portatori di Apple Watch che stanno scoprendo di avere AFib. Vogliamo una comprensione più profonda dei risultati e della prevenzione associati alla diagnosi precoce”, ha dichiarato il direttore operativo di Apple, Jeff Williams. “Siamo entusiasti di lavorare con Johnson & Johnson, che ha una lunga storia e competenza nelle malattie cardiovascolari”.
Paul Stoffels, Executive Vice President e Chief Scientific Officer di Johnson & Johnson, ha dichiarato che “l’obiettivo è identificare presto AFib e prevenire l’ictus combinando il know-how fisico di Apple e ciò che abbiamo dal know-how medico e scientifico “.
Il vicepresidente degli affari medici per la medicina interna presso Johnson & Johnson Paul Burton afferma che “lo studio ha il potenziale per dimostrare che c’è molto più fibrillazione atriale nel mondo reale nelle persone anziane di quanto avessimo mai immaginato, e se si usa uno strumento come un Apple Watch per rilevare e incanalare le persone a cui badare, puoi davvero ridurre il rischio di ictus in quei pazienti “.
La fibrillazione atriale è un cambiamento nel ritmo normale del cuore caratterizzato da battito irregolare, che è generalmente impercettibile dal malato. La malattia è associata a un tasso significativamente più alto di insufficienza cardiaca, ictus ed è anche collegata alla demenza.
Tra il due e il tre per cento dei nordamericani e degli europei sono colpiti dalla malattia. Il 4% delle persone tra i 60 ei 70 anni è afflitto, con il numero che sale al 14% di quelli sopra gli 80 anni.
Questo studio con Apple e Johnson & Johnson sembra essere più focalizzato di altri studi, come lo studio Stanford Heart Health , con i dati raccolti utilizzati specificamente per la prevenzione dell’ictus. Al momento non è chiaro per quanto tempo durerà lo studio, né quanti partecipanti coinvolgerà.
Apple ha incrementato il posizionamento di Apple Watch come accessorio per la salute, lanciando la promessa app dell’elettrocardiogramma (ECG) per la Apple Watch Series 4 all’inizio di dicembre 2018. Utilizzando l’app e sensori speciali nella base e nella corona, la Serie 4 può agisce come un lettore ECG a singolo canale, rendendolo il primo prodotto di consumo approvato dalla FDA con quella tecnologia.

Lascia un commento