La Apple non è l’unica a subire un brutto colpo dall’economia cinese – anche Samsung sta subendo un duro colpo

Samsung si prepara a seguire Apple in previsione di entrate inferiori al previsto, con il gigante dell’elettronica sudcoreana che prevede un calo del profitto operativo del 12% annuo, il primo in un periodo di due anni.Samsung Galaxy Note 9 (a sinistra), Apple iPhone X (a destra)

Samsung Galaxy Note 9 (left), Apple's iPhone X (right)

L’annuncio di Samsung, che si prevede arrivi martedì, è destinato a fornire un utile operativo di 13,3 trilioni di won ($ 11,85 miliardi) per il trimestre. Le entrate dovrebbero diminuire del 5% rispetto all’anno precedente, in parte a causa delle riduzioni della spedizione delle schede di memoria in un rallentamento del mercato globale degli smartphone .

I desolanti risultati, riportati dal South China Morning Post , indicano anche che l’utile di Samsung per il suo business globale di smartphone è scivolato di un quinto nel trimestre. Per la maggior parte, è stato suggerito che il problema derivi dalla Cina , un mercato che è sceso dell’8% in termini di vendite negli ultimi tre mesi, secondo gli analisti di Counterpoint Research.

Apple ha anche citato la Cina come fonte di alcuni dei suoi problemi finanziari durante la sua guida alle entrate, il 2 gennaio, con un fatturato iPhone inferiore alle attese “principalmente nella Grande Cina” che tiene conto di tutte le mancate entrate dell’azienda. Gli aggiornamenti in Cina sono stati “non così forti come pensavamo che sarebbero stati”, ha dichiarato la nota del CEO Tim Cook.

Per Samsung, anche la crisi degli smartphone in Cina sta influenzando la società, ma in modi diversi. Si dice che Samsung occupi meno dell’1% del mercato degli smartphone cinesi rispetto al 9% di Apple, ma la memoria e i processori sono ampiamente utilizzati dai venditori di smartphone, con oltre tre quarti dei suoi guadagni e circa il 38% delle vendite.

Si dice che il chip-chip di Samsung sia scivolato del 3,7 per cento anno su anno, mentre si pensa che le spedizioni di chip di memoria siano scese del 10 percento nel trimestre. Si osserva inoltre che le esportazioni di semiconduttori in Corea del Sud verso la Cina sono diminuite a dicembre per la prima volta in più di due anni.

Si prevede che il calo degli utili di Samsung continui fino al 2019, secondo il rapporto, con cambiamenti nei prezzi della memoria che probabilmente non aiuteranno a cambiare le cose a breve. I prezzi dei chip DRAM sono diminuiti del 10% nel quarto trimestre, mentre la memoria flash NANF è diminuita del 15%.

Lascia un commento