Apple lancia una nuova pagina web interattiva di report sulla trasparenza, mostra un aumento delle richieste di dati governativi

Oggi Apple ha rilasciato il suo ultimo rapporto sulla trasparenza , mostrando il numero di richieste governative per i dati degli utenti ricevuti. In passato, Apple ha rilasciato questi dati sotto forma di PDF e, anche se questa volta rimane un’opzione, questa azienda ha anche lanciato un nuovo sito Web interattivo per visualizzare le informazioni.




Come riportato da TechCrunch , l’ultimo rapporto sulla trasparenza di Apple copre da gennaio a giugno del 2018. Durante questo periodo, Apple ha ricevuto un totale di 32.342 richieste di dati degli utenti da parte dei governi, che sono aumentati del 9% rispetto all’ultimo periodo di riferimento . Le richieste hanno richiesto l’accesso a 163.823 dispositivi in ​​totale.
Per quanto riguarda il principale richiedente, la Germania ha emesso 13.704 richieste di dati su 26.160 dispositivi.Le indagini sui dispositivi rubati erano il principale motore di queste richieste, secondo Apple. Un volume elevato di richieste di dispositivi principalmente a causa di indagini su dispositivi rubati “, afferma l’azienda.
Gli Stati Uniti sono al secondo posto nella lista delle richieste di dati, con 4.570 richieste per 14.911 dispositivi. Apple ha anche ricevuto 918 richieste di identificatori finanziari, che attribuisce le frodi con carta regalo iTunes:
Elevato numero di richieste di identificatori finanziari prevalentemente dovute a iTunes Gift Card e indagini sulle frodi con carte di credito. Elevato numero di identificatori finanziari specificati nelle richieste principalmente a causa di frodi dei rivenditori, di frodi con carte regalo iTunes e di frodi finanziarie.
Per quanto riguarda le richieste di iCloud, Apple ha ricevuto 4.177 richieste di dati dell’account – in aumento del 25% rispetto al periodo precedente. Queste richieste coprivano 40.641 dispositivi. Questo aumento è attribuito a un’indagine sulle frodi diffusa in Cina, che ha visto il governo cinese chiedere una quantità insolitamente elevata di dati.
In termini di ordini di sicurezza nazionale, Apple ha dichiarato di aver ricevuto richieste “tra 0 e 499”. Queste richieste riguardavano tra 1.000 e 1.499 account. Apple non è tenuta a riportare numeri specifici qui e segnala un ritardo per evitare di interferire con le indagini.
Puoi visualizzare il rapporto sulla trasparenza di Apple aggiornato qui . Anche la versione PDF tradizionale del rapporto è disponibile qui . Apple ha anche recentemente rilasciato un nuovo portale sulla privacy in cui gli utenti Apple possono scaricare una copia dei propri dati.

Lascia un commento