La compagnia di sicurezza dichiara di essere in grado di sbloccare i passcode di qualsiasi lunghezza su qualsiasi iPhone


DriveSavers, un’azienda di recupero dati che ha preso il nome dalla possibilità di estrarre dati da dispositivi gravemente danneggiati in passato, afferma che ora può anche accedere a un dispositivo iOS anche dopo che l’utente si è bloccato e dimenticando il suo passcode .

Un dispositivo chiamato GrayKey era famoso di recente quando le forze dell’ordine hanno iniziato ad usarlo per ottenere l’accesso ai dispositivi più o meno allo stesso modo, ma il metodo di forza bruta utilizzato per ottenere l’ingresso è stato bloccato dai recenti aggiornamenti iOS , e Apple è entusiasta di assicurati che rimanga il caso.

DriveSavers non sta dicendo cosa ha fatto per trovare un modo nei dispositivi iOS, ma sembra abbastanza sicuro di poterlo gestire ogni volta.

DriveSavers può aiutare. Utilizzando la nuova tecnologia, abbiamo una percentuale di successo del 100% con lo sblocco e il recupero dei dati da smartphone protetti da passcode di ogni marca, modello e sistema operativo con qualsiasi passcode di lunghezza, inclusi telefoni e tablet con passcode più complessi di sei o più cifre.
Mentre nessun prezzo è menzionato nell’annuncio di DriveSavers, è improbabile che sia economico. Né dovrebbe esserlo, perché alla fine nessuno e tutti entrano negli iPhone e iPad bloccati per un capriccio. Se il prezzo è un ostacolo, allora così sia.

Sulla legittimità di una cosa del genere, DriveSavers ritiene che abbia coperto tutte le basi, sebbene ammette che non esiste “una soluzione perfetta”.

Come verifichiamo il proprietario di un dispositivo? Comprendiamo che potrebbe non esserci una soluzione perfetta a questo problema. Tuttavia, tentiamo di convalidare il diritto legale di accedere ai dati durante tutte le fasi del processo di recupero. Questo inizia con le informazioni raccolte durante il processo di assunzione. Abbiamo anche un modulo di autorizzazione legale che richiede informazioni specifiche che identificano il diritto ai dati.

Lascia un commento