JP Morgan taglia l’obiettivo AAPL a $ 266 per debolezza di iPhone XR, problemi economici


Samik Chatterjee di JPMorgan ha tagliato leggermente il prezzo obiettivo per le azioni Apple a $ 266 da $ 270 a causa del clima economico generale e della risposta “tiepida” all’iPhone XR.

iPhone XS Max e iPhone XS
iPhone XS Max and iPhone XS
In una nota vista da AppleInsider Chatterjee sta interpretando i report dalla catena di approvvigionamento e dalla vendita al dettaglio in modo diverso rispetto ad altri analisti. Invece dei punti di prezzo di Apple sulla linea di iPhone è un punto debole, l’analista ritiene che sia un punto di forza. Citando un “forte ASP di $ 793 rispetto al consenso di $ 751”, Chaterjee sostiene che Apple ha avuto successo nel “guidare i consumatori verso i telefoni top-of-the-line con sfide limitate” con il modello di prezzo e un’ampia gamma di iPhone a prezzi a partire da $ 450.

Tuttavia, il forte dollaro americano sta creando un problema nei mercati emergenti. Con la forza continua del dollaro, questo ha l’effetto di far salire i prezzi effettivi nei mercati in via di sviluppo, che hanno sfide fiscali uniche per conto loro. I servizi continuano ad essere un punto di forza per Apple a livello globale, tuttavia, che è visto come una potenziale compensazione per qualsiasi calo delle vendite di iPhone.

Chatterjee ritiene che a livello internazionale “i volumi delle unità iPhone potrebbero rimanere sotto pressione nell’attuale contesto macro”, ma le sfide sono considerate in gran parte cicliche. Di conseguenza, l’assetto del prezzo delle azioni Apple è molto basso, da $ 270 a $ 266, con una forza nel titolo derivante dai ricavi dei servizi “sotto-apprezzati dagli investitori”.

Il cambio di prezzo sembra essere solo una piccola raffinatezza, e forse temporanea. Chatterjee nota in particolare che l’iPhone XS e l’iPhone XS Max hanno avuto una domanda migliore del previsto da parte dei consumatori, oltre al lancio dell’iPhone XR più lento del previsto.

Chatterjee si aspetta che ci sia un differimento degli acquisti di iPhone pianificati come risultato di diversi fattori economici globali, che “guideranno una domanda repressa più forte” quando le condizioni economiche miglioreranno, comunque.

Le sfide per il prezzo di $ 266 includono una decelerazione nel mercato degli smartphone più del previsto, un aumento delle pressioni competitive di altri fornitori come Ming-Chi Kuo di TF Securities sta vedendo e il fallimento delle acquisizioni di sviluppare qualcosa di significativo.

Sempre lunedì, i fornitori Apple Lumentum e Japan Display hanno tagliato le previsioni finanziarie, citando una diminuzione degli ordini attesi da Apple. Tuttavia, non è attualmente chiaro quanto questi tagli differiscano dagli anni passati, né è chiaro cosa esattamente i due fornitori si aspettassero in base alle informazioni fornite da Apple, o in base a congetture interne da parte delle aziende stesse.

Apple è nel bel mezzo di una svendita. Il titolo ha iniziato a prendere piede quando Apple ha annunciato che non avrebbe più segnalato vendite unitarie di hardware, che è continuato in gran parte senza sosta da allora, nonostante l’ultimo trimestre sia stato un record per la società.

Lascia un commento