Le voci suggeriscono che Apple potrebbe acquisire “tutti o parti della” media company Condé Nast


Commenti
Apple ha approfondito le notizie nell’ultimo anno, aumentando la sua attenzione su Apple News e pubblicando i suoi pezzi esclusivi . Ora circola la voce che Apple potrebbe essere interessata all’acquisto di Condé Nast …

Sepolto in un rapporto più ampio di The Guardian questo fine settimana, la pubblicazione ha suggerito che Apple sta “cercando di comprare” Condé Nast, l’editore dietro punti vendita tra cui The New Yorker, Vanity Fair, Are Technica e molti altri. La relazione non citava fonti specifiche ed era vaga sui dettagli:

Le voci hanno persino diffuso che Apple sta cercando di acquistare parti o tutto l’editore di riviste afflitto Condé Nast, una mossa che avrebbe ulteriormente spinto, avviato con l’Apple Watch, per diventare un marchio di accessori, lifestyle e contenuti di lusso.
Oggi, il New York Post ha seguito tale rapporto con una dichiarazione del CEO di Condé Nast, Bob Sauerberg. L’amministratore delegato ha dichiarato apertamente: “Non siamo in vendita”. Eppure, è una voce che è stata difficile da scuotere.

Il rapporto, citando il consulente del settore Steve Blacker, ipotizza che Condé Nast porterebbe da $ 1 a $ 2 miliardi se vendesse. Inoltre, il rapporto cita “gli addetti ai lavori” e afferma che Condé Nast sta tagliando i costi in attesa di ottenere un profitto. La compagnia dei media ha perso $ 100 milioni nel 2017, nonostante un fatturato di quasi $ 1 miliardo.

“Con una riduzione dei budget, soprattutto per la stampa, Condé Nast si trova in una posizione molto vulnerabile”, ha detto il consulente del settore Steve Blacker, facendo notare che i rivali Meredith e Hearst sono ora entrambi più grandi.

Un prezzo di vendita potrebbe essere ovunque da $ 1 miliardo a $ 2 miliardi se scoppi una guerra di offerta, secondo Blacker.
All’inizio di questo mese, Bloomberg ha riferito che Apple sta cercando di lanciare una rivista premium e un servizio di abbonamento alle notizie entro un anno . La società ha recentemente annunciato l’acquisizione del servizio di riviste digitali Texture , suggerendo inoltre che ha intenzioni più ampie nel settore delle notizie.

Resta da vedere se le voci sull’acquisizione di Condé Nast da parte di Apple siano o meno vere, ma è una mossa che non sembra incredibilmente stravagante in superficie.

Lascia un commento