Jimmy Iovine esclude le voci che suggeriscono che abbia intenzione di lasciare Apple

LOS ANGELES, CA – JANUARY 08: Jimmy Iovine and director Allen Hughes attend Reel To Reel: The Defiant Ones Featuring a conversation with Jimmy Iovine and Allen Hughes at The GRAMMY Museum on January 8, 2018 in Los Angeles, California. (Photo by Rebecca Sapp/WireImage for The Recording Academy ) *** Local Caption *** Jimmy Iovine;Allen Hughes

La scorsa settimana, voci di diverse fonti hanno suggerito che il dirigente della Apple Music Jimmy Iovine avesse intenzione di lasciare la Apple ad agosto dopo la consegna definitiva del suo titolo, ma Iovine ieri ha detto a Variety che non lascerà la compagnia.

Iovine ha fatto i commenti al Grammy Museum durante una sessione di domande e risposte tenuta per promuovere “The Defiant Ones”, un documentario sulla sua carriera e amicizia con Dr. Dre. Secondo Iovine, si è impegnato ad aiutare il capo di iTunes Eddy Cue e il CEO di Apple Tim Cook a continuare a far crescere Apple Music ea portarlo “fino in fondo”.

“Ho quasi 65 anni, sono stato con Apple per quattro anni e in 2 anni e mezzo il servizio [Apple Music] ha raggiunto oltre 30 milioni di abbonati e Beats ha continuato la sua corsa di successo, ma c’è ancora molto di più noi” Mi piace fare tutto ciò che Eddy [Cue], Tim [Cook] e Apple hanno bisogno che io faccia, per aiutare ovunque e comunque posso, per portare tutto questo fino in fondo.
Mentre Iovine ha confermato che la parte finale del titolo che gli è stata assegnata quando Apple ha acquisito Beats vestirà ad agosto, afferma che la maggior parte delle sue azioni “è maturata molto tempo fa”. Una piccola parte rimane non scoperta, ma non è “ciò che [lui] pensa”.
“La linea di fondo è che sono fedele ai ragazzi di Apple, adoro Apple e adoro i musicisti, ecco perché quegli articoli mi hanno infastidito, perché non aveva nulla a che fare con la realtà. “.
Iovine intende continuare ad aiutare l’industria musicale in streaming a fare progressi, e mentre dice che alla fine “dovrà” rallentare, non sta succedendo presto. Il suo obiettivo è quello di ottenere musica in streaming giusto.

Secondo Iovine, l’industria musicale in streaming deve diventare “più interessante” per avere successo, seguendo le orme di aziende come Netflix con contenuti originali. Apple si è concentrata molto sui contenuti originali con documentari e programmi televisivi esclusivi come “Planet of the Apps” e “Carpool Karaoke: The Series”, che hanno debuttato su Apple Music, e sta scavando in una seria programmazione di contenuti originali con diversi nuovi programmi TV in ordine .

Iovine è entrato nel team Apple Music nel 2014 quando Apple ha acquisito Beats Electronics e il servizio di streaming Beats Music, entrambi co-fondati da Iovine e Dr. Dre. Iovine ha una storia molto più lunga con l’azienda, tuttavia, prima di lanciare un servizio di musica in abbonamento a Steve Jobs nel 2003.

Sebbene Iovine non abbia alcun titolo ufficiale in Apple, è stato pesantemente coinvolto in Apple Music dal suo lancio nel 2015 e ha negoziato molte delle offerte di streaming per il servizio insieme a Eddy Cue, Dr. Dre, Robert Kondrk, Trent Reznor e altri Apple Music dirigenti.

Sotto la leadership di Iovine, Apple Music ha registrato una forte crescita, con il servizio che vanta oltre 30 milioni di abbonati .

Lascia un commento